Gaza e Beer Sheva per la pace

Stampa articolo Stampa articolo

Due comunità cattoliche di frontiera e sotto attacco pregano insieme

Riesplode la violenza nella Striscia di Gaza dove da domenica 11 novembre si susseguono attacchi tra esercito israeliano e miliziani di Hamas con bombardamenti ed esplosioni che hanno provocato, ma il bilancio è provvisorio, sei morti tra i palestinesi e uno, un alto ufficiale delle Forze speciali, tra gli israeliani. Secondo i media locali che citano l’esercito israeliano, circa 400 razzi sono stati lanciati da Gaza su Israele da lunedì 12 novembre, tra cui una settantina dopo la mezzanotte; una ventina sono caduti in centri abitati (Ashqelon, Sderot e Netivot nel sud), un centinaio sono stati intercettati dal sistema Iron Dome, tutti gli altri sono caduti in aree aperte.

Israele ha risposto bombardando “circa 150 obiettivi terroristici di Hamas e della Jihad islamica”. Nello stesso giorno un aereo F-16 israeliano ha colpito gli studi della stazione televisiva di Hamas, Al-Aqsa, causando ingenti danni, ma senza vittime né feriti. Israele aveva avvertito dell’attacco e l’edificio era stato evacuato.

Sofferenza comune
“La tensione è palpabile. Ieri le autorità locali hanno dato l’avviso alla popolazione di restare nei pressi dei rifugi e dei bunker”, racconta don Piotr Zelazko, parroco di Sant’Abramo a Beer Sheva, nel sud di Israele, città già colpita dai razzi di Hamas lo scorso 17 ottobre e tutt’ora minacciata dalla Jihad islamica. “Attraverso i social ci arrivano dai nostri conoscenti che vivono a Sderot, a soli 20 km da qui, i filmati dei missili lanciati da Gaza. Siamo consapevoli dei pericoli. Poco meno di un mese fa qui una madre è riuscita a salvare i suoi figli riparandosi nel bunker sotterraneo della propria casa. Chi vive a poca distanza dalla Striscia purtroppo si è abituato a questa tensione ma noi non vogliamo smettere di pregare per la pace”.

Leggi tutto l’articolo di Daniele Rocchi su La Libertà del 21 novembre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento