Prosperino: i prodotti del territorio in attesa del Natale

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 25 novembre – Piazza San Prospero .

Coldiretti Reggio Emilia: dalle 9 alle 19 le eccellenze dell’agricoltura reggiana di Campana Amica, solidarietà con l’Admo, raccolta firma #sceglilorigine.

Ospite speciale l’Olio Extravergine d’Oliva, con informazioni e degustazioni. Per i bambini laboratori e le passeggiate con gli asinelli

Piazza San Prospero ospiterà domenica 25 novembre, dal mattino fino a tarda sera, per il sedicesimo anno consecutivo, il Prosperino con il Mercato di Campagna Amica che apre ufficialmente la stagione dei regali natalizi, con la possibilità di acquistare prodotti di qualità delle nostre campagne. Per l’occasione saranno presenti anche aziende agricole con l’Olio extravergine d’oliva di nuova produzione, con informazioni e degustazioni.

«Quest’anno si uniranno al nostro consueto evento – commenta Assuero Zampini, direttore di Coldiretti Reggio Emilia – anche alcune aziende agricole Campagna Amica produttrici di Olio evo per far conoscere la vera qualità di un prodotto meraviglio della nostra agricoltura e principe della dieta mediterranea».

Presenti tutte le produzioni tipiche locali ed anche cibo da passeggio Campana Amica, con le immancabili caldarroste del nostro Appennino e il vin brulè.

Parmigiano Reggiano, miele, salumi, aceto balsamico, vino, confetture, sott’olii e sott’aceti, prodotti a base di castagna e di prugna zucchella, riso, formaggi di capra, carne di bufalo, lumache, frutti antichi e ortaggi di stagione, farine e prodotti da forno ma anche cosmetici naturali. Laboratori per bambini e passeggiate con gli asinelli per le vie della città animeranno l’intera giornata.

A coronamento della qualità della produzione agricola reggiana sarà allestito uno spazio istituzionale nel quale si potrà firmare la petizione europea “Eat original, scegli l’origine!”. È una petizione dei cittadini Europei coordinata da Coldiretti e Campagna Amica e sostenuta da varie Organizzazioni in tutta Europa per chiedere alla Commissione di Bruxelles di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione al consumatore sulla provenienza di quello che mangia.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento