Visita a Bruxelles di una delegazione dei vescovi dell’Emilia-Romagna

Stampa articolo Stampa articolo

Lunedì 19 e martedì 20 novembre una delegazione dei  vescovi dell’Emilia-Romagna è a Bruxelles per una visita alle Istituzioni civili e ecclesiastiche europee ivi presenti

La delegazione, guidata dall’arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, sarà composta dall’arcivescovo di Ferrara-Comacchio Giancarlo Perego, dal vescovo di Forlì-Bertinoro Livio Corazza, dal vescovo di Imola Tommaso Ghirelli, dal vescovo di Parma Enrico Solmi, dal vescovo di Piacenza-Bobbio Gianni Ambrosio e dall’arcivescovo di Ravenna-Cervia Lorenzo Ghizzoni.

Esprime lo scopo del viaggio S.E. Mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio e a lungo delegato della Cei presso la Commissione degli Episcopati della Comunità europea (Comece) e vicepresidente della stessa: “Incontrando alcuni responsabili delle istituzioni europee, insieme a gruppi e associazioni che lavorano per il bene comune europeo, desideriamo esprimere concretamente il ruolo positivo e costruttivo che la fede cristiana possiede nell’edificazione della società. Questo è un momento difficile per l’Europa, ma le difficoltà sono un’opportunità per il destino dell’Europa, chiamata a svegliarsi dal letargo spirituale per riscoprire la sua identità e ripensare la sua missione nel mondo di oggi.”

 Per S.E. Mons. Livio Corazza, vescovo di Forlì-Bertinoro, “L’Europa dello spirito, sognata da san Giovanni Paolo II, vive una stagione di grandi difficoltà. Andare nella capitale europea e incontrare organismi dell’Unione europea e delle Chiese europee ha lo scopo di favorire una riconciliazione con le ragioni che hanno dato vita al progetto Europa. Chiediamo la saggezza di non rubare il futuro ai giovani. I giovani amano l’Europa, la sentono come casa loro, non vedono confini o muri.” 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento