Al Reggio Film Festival arrivano Maurizio de Giovanni e Diego De Silva

Stampa articolo Stampa articolo

I due noti autori saranno protagonisti di un “firmacopie” e di un incontro con il pubblico. In programma, inoltre, lezioni di cinema, teatro e cortometraggi da tutto il mondo, anche in prima assoluta.

Sabato 17 novembre l’edizione numero diciassette del Reggio Film Festival prosegue con incontri con l’autore, proiezioni, spettacoli e conversazioni con autorevoli esponenti del mondo del cinema.

La giornata inizierà alle ore 15 Cinema Rosebud con Il cinema e il “doppio”, lezione a cura di Mauro Gervasini: «Il tema del doppio è probabilmente -dopo quello del viaggio- il più centrale e se si vuole specifico del cinema, che fa della rappresentazione degli altri ma anche di se stessi un fulcro narrativo potente. Il corso intende dare un’idea dei principali generi (noir e horror) che hanno utilizzato “il doppio” per raccontare storie, ma anche di come il cinema d’autore ha affrontato argomenti più specificamente psicanalitici legati al tema. Durante la lezione saranno proiettati e commentati spezzoni di film di riferimento». La lezione è organizzata dall’Ufficio Cinema del Comune/Rosebud in collaborazione con Reggio Film Festival.

Si prosegue alle ore 17 con Specchio Segreto: nelle vie del centro storico di Reggio Emilia sono in programma brevi, folgoranti interventi recitativi degli allievi attori del Nuovo Teatro San Prospero.

Maurizio de Giovanni e Diego De Silva

Alle ore 18.30 alla Libreria Punto Einaudi – Strand i noti autori Maurizio de Giovanni e Diego De Silva saranno protagonisti di un “firmacopie”, mentre alle ore 19 al Nuovo Teatro San Prospero è in programma un Aperitivo con i Filmmaker, con Francesco Barozzi regista, Nicola Xella direttore della fotografia, Matteo Giovanardi, Alessandro Miglioli e Giovanni Azzali autori di Verrà Un Giorno – Una serie animata.

Alle ore 21, ancora al Nuovo Teatro San Prospero, selezione internazionale di cortometraggi, in merito ai quali il Direttore Artistico Alessandro Scillitani spiega: «Are you volleyball, iraniano, è la storia di un confine invalicabile, da una parte i richiedenti asilo e dall’altra un paese di lingua inglese. Ma un ragazzo sordomuto troverà il modo di stabilire un contatto tra i due mondi. My mother è un corto in prima assoluta e tratta del rapporto difficile tra un adolescente molto religioso e sua madre. Sarà presente il regista. Quick’n’Clean di Maria Nehimer, Germania, è la storia di una ragazza in lavanderia e del suo ragazzo che arriva di colpo barcollante e insanguinato. Saranno presenti la regista e la protagonista. Biest di Sandra Schroder parla di una coppia in luna di miele che investe un cane ferendolo gravemente. Il regalo di Alice di Gabriele Marino è un corto che indaga il difficile rapporto tra due genitori divorziati e la figlia, con un finale toccante e inaspettato».

Nel corso della serata è prevista la conversazione con Maurizio de Giovanni e Diego De Silva: Due autori allo specchio.

Il Cinema Rosebud  si trova in via Medaglie d’Oro della Resistenza 6 a Reggio Emilia.

La Libreria Punto Einaudi – Strand si trova in via Emilia San Pietro 22 a Reggio Emilia.

Il Nuovo Teatro San Prospero si trova in via Guidelli 5 a Reggio Emilia.

Ingresso libero e gratuito a tutte le iniziative a parte Il cinema e il “doppio”, lezione a cura di Mauro Gervasini (costo 10 euro. 8 euro per gli Amici del Rosebud).

Info e programma dettagliato: http://www.reggiofilmfestival.it/

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento