Concerto d’organo in Concattedrale

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 14 novembre

Venerdì 16 novembre alle ore 21 nella Concattedrale di Guastalla ci sarà il secondo concerto di inaugurazione dell’organo Serassi del duomo guastallese. L’evento vedrà la presenza degli insegnanti del Conservatorio di Musica di Parma Claudio Brizi ed Enrico Viccardi, docenti di livello internazionale, che si alterneranno agli allievi (dai bambini agli adulti, tra cui alcuni di nazionalità giapponese).

“Nell’immaginario collettivo – afferma il maestro Claudio Brizi – l’organo è un grande strumento dalla voce possente. Ciò che si nasconde dietro le canne di facciata è, per i più, avvolto da un alone di mistero. In realtà l’organo è il più multiforme degli strumenti: si va dal minuscolo portativo raffigurato in tanti cori angelici ad episodi di ‘distrofia organaria’ con oltre 30.000 canne. Il comune denominatore organo, dunque, definisce una miriade di manufatti diversi tra di loro per forma, dimensione e peculiarità timbriche. Ognuno di essi rappresenta un angolo di storia, lo spirito e il gusto musicale di un popolo e l’uomo/artigiano/artista che lo ha concepito e costruito. Nelle chiese sono custoditi tesori inestimabili che il nostro tempo, schiacciasassi di ogni valore storico, artistico e sociale, sta cancellando dall’uso e dalla memoria”.

“L’associazione culturale Serassi – continua il maestro Brizi – con la sua attività intensa si oppone all’avanzata dell’oblìo su uno strumento che da 2.300 anni rappresenta il ‘soffio del soprannaturale’. Questa serata in collaborazione col Conservatorio di Parma rappresenta un momento di unione di forze in nome dell’amore comune per la musica, per l’arte, per un territorio ricco di testimonianze e per un gruppo di persone meravigliose che ho avuto la fortuna e l’onore di avere come allievi.”
Appuntamento dunque per la serata di venerdì in Concattedrale a Guastalla.

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura

Lascia un commento