Albinetani sul podio al Master regionale giovanile

Stampa articolo Stampa articolo

Tommaso Iotti e Luca Grasso si piazzano, rispettivamente, al secondo e terzo posto nelle categorie under 14 e 12 e si confermano tra i migliori della regione

Reduci da una stagione sportiva molto gratificante, i giovani tennisti del Circolo tennis Albinea sono tornati sul podio, nello scorso fine settimana, a Forlì dove si sono disputate le fasi finali del Master regionale delle varie categorie giovanili. Nell’under 14 maschile, nel cui tabellone erano impegnati i migliori giocatori della regione, si è piazzato al secondo posto Tommaso Iotti, giovane promessa del circolo di via Grandi. L’albinetano, che in semifinale aveva dato vita con il bolognese Sergio Badini a una vera e propria battaglia finita al tie break, è stato battuto in finale dal ravennate Cristian Capacci per 7/6 6/2. Nello stesso tabellone era in gara anche un altro albinetano: Leonardo Iemmi che è stato fermato nei quarti di finale dal vincitore del torneo.

Per Iotti continua, dunque, il bel momento sportivo: negli ultimi mesi il giocatore del Ct Albinea ha vinto due gare giovanili a Sassuolo, il torneo under 14 di Scandiano e il torneo di terza categoria giocato sui campi del club La Meridiana. Con il secondo posto a Forlì, Iotti non solo si conferma uno dei migliori giocatori del settore giovanile della regione, ma otterrà i punti necessari per fare un bel salto di classifica.

Sempre nel Master regionale di Forlì, ma nella categoria under 12, ha brillato un’altra giovane promessa del Ct Albinea, Luca Grasso che, dopo aver disputato un bel torneo, si è arreso in semifinale al riminese Raymi Paci. Anche Grasso, recente vincitore del torneo under 12 di Correggio e finalista ai provinciali outdoor, grazie ai risultati ottenuti nella stagione, si appresta a fare il salto di classifica: da 3.5 a 3.4. In gara al Master regionale, nel tabellone under 12, c’era anche Luca Abati che è uscito, a testa alta, negli ottavi di finale.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento