A Roma per ROMERO

Stampa articolo Stampa articolo

Reggiani in pellegrinaggio per la canonizzazione.
Mercoledì sera a Villa Sesso arriva padre Sanchez

Un folto gruppo dell’unità pastorale “Oscar Romero” (foto) – composta dalle parrocchie di Mancasale, San Prospero Strinati, San Giovanni Bosco e Villa Sesso – accompagnato dal parroco don Fortunato Monelli, domenica 14 ottobre ha partecipato alla canonizzazione del patrono dell’unità pastorale e di altri beati. Ai pellegrini della “Oscar Romero” si sono aggiunti don Francesco Alberi e don Gionatan Giordani in rappresentanza dell’unità pastorale 10 intitolata a Paolo VI.

Già alle 6.40 del mattino, la fila per accedere a piazza San Pietro attraverso i varchi dei controlli di sicurezza superava le tre ore di attesa.
Migliaia di persone provenienti da diverse zone dell’Italia, dall’Amerca centrale, dalla Germania, dalla Spagna ed oltre, hanno affollato la piazza per unirsi attorno a Papa Francesco e ai nuovi santi della Chiesa universale: Paolo VI, Pontefice; Oscar Arnulfo Romero Galdamez, arcivescovo di San Salvador (Martire); Francesco Spinelli, sacerdote diocesano fondatore dell’Istituto delle Suore Adoratrici del Santissimo Sacramento; Vincenzo Romano, sacerdote diocesano; Maria Caterina Kasper, vergine fondatrice dell’Istituto delle Povere Ancelle di Gesù Cristo; Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù March Mesa, vergine fondatrice della Congregazione delle Suore Misioneras Cruzadas de la Iglesia; Nunzio Sulprizio, laico.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 24 ottobre

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento