Dante Alighieri: anno sociale aperto all’ombra della Ghiara

Stampa articolo Stampa articolo

Molti soci, amici e simpatizzanti si sono presentati al Chiostro piccolo della Basilica della Ghiara per l’inaugurazione, martedì 9 ottobre, del nuovo anno sociale del Comitato reggiano della Società Dante Alighieri per il benvenuto da parte della nuova presidente in carica, la professoressa Giovanna Iori, che raccoglie la ricca eredità di Edmea Sorrivi Guidetti.
Nominata di recente, grazie alla stima meritata nel breve periodo di militanza nella Dante, Giovanna Iori ha precisato il valore del lavorare insieme ad un Consiglio direttivo “bello e compatto” e della presenza dei soci, che sono “la vita della Dante”.
Quest’ultima realtà si presenta non solo come Associazione ma come Istituzione che opera a livello nazionale e internazionale, mantenendo alto il valore della lingua, dell’arte e della cultura italiana.

Una lunga tradizione, partita nel 1889, che va sostenuta e rinnovata, “inserendosi maggiormente nel tessuto della città, volgendo un particolare sguardo ai giovani, promuovendo la cultura verso l’esterno”, ha affermato la neo presidente.
Giovanna Iori, dopo aver presentato il programma dell’anno sociale, ricco di numerose conferenze e iniziative, ha ricordato, anticipando i tempi, i 400 anni della traslazione dell’Immagine della Madonna della Ghiara dall’esterno all’interno della basilica, occasione per approfondire con una visita guidata la conoscenza di quanto raccolto nel Museo adiacente.

Lucia Gramoli ha condotto il folto gruppo dei presenti nel Museo, dando il benvenuto della Fabriceria Laica del tempio della Ghiara, dopo aver ricordato brevemente la storia della Basilica, dalla costruzione del primo convento nel 1313 alla nuova chiesa del 1517, resasi necessaria per la devozione popolare che richiamava; la guida si è poi soffermata a spiegare le vicende dell’affresco del Muro degli Orti, da Lelio Orsi al Bertone, fino alla traslazione del 1619.
Il Museo, allestito nel 1982, conserva opere preziose ed è stato rinnovato alcuni anni fa grazie all’intervento di alcuni sponsor.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 17 ottobre

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento