L’Orchestra Giovanile della Via Emilia al debutto in terra reggiana

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 21 ottobre ore 17 nel teatro Bismantova di Castelnovo ne’ Monti il primo concerto dell’Ogve, nata dalla collaborazione tra Conservatori e Istituti emiliani

Sarà un grande debutto in terra reggiana quello di domenica 21 ottobre alle ore 17 per l’Orchestra Giovanile della Via Emilia (Ogve). Dopo i grandi successi di pubblico e critica che l’Orchestra ha ottenuto nei teatri di Modena, Piacenza e Busseto, l’Ogve si prepara al concerto finale che chiuderà l’edizione 2018 della Summer School dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri – C. Merulo” domenica 21 ottobre alle ore 17 al Teatro Bismantova diCastelnovo ne’ Monti  in via Roma 75. Le nozze di Figaro di Mozart, il Nabucco di Verdi, La Gazza Ladra di Rossini, insieme a capolavori di Donizzetti e Bellini, e al contemporaneo Biagi, compongono il programma del concerto, diretto da Antonio De Lorenzi, con i cantanti Anna Capiluppi, soprano, Martina Debbia, mezzosoprano, Matteo Macchioni, tenore, Marcandrea Mingioni, baritono ed Elyar Tahouri, baritono, che si avvicenderanno sul palco del Bismantova. “Un importante appuntamento per il panorama musicale emiliano ed italiano – spiega Marco Fiorini, direttore del Peri-Merulo, nato dalla collaborazione con i nostri Istituti Musicali vicini andando oltre il campanilismo. Siamo molto contenti di ospitare a Castelnovo un progetto che vede l’Istituto come protagonista, visto che la nostra Scuola ha piazzato più studenti, arrivando primi con 28 allievi idonei con molti di questi a ricoprire prime parti come la prima tromba, contrabbasso, corno, violino di spalla e concertino dei secondi violini. Una grande soddisfazione che conferma la qualità dell’insegnamento del nostro Istituto”.

 

L’Orchestra Giovanile della Via Emilia (Ogve) nasce nel 2018 su iniziativa dei Conservatori di Parma e Piacenza e degli Istituti Superiori di Studi Musicali di Modena e Reggio Emilia-Castelnuovo ne’ Monti, con la finalità di offrire ai migliori studenti delle quattro istituzioni l’opportunità di un’esperienza formativa nel campo della pratica orchestrale, sotto la guida di docenti-tutor esperti e in sinergia con le forze produttive del territorio regionale e nazionale.

È intenzione dei fondatori rendere il progetto formativo stabile e continuativo negli anni, con la prospettiva di estensione a livello regionale, anche attraverso il sostegno degli enti locali e regionali, di fondazioni e sponsor privati.

 

Quello del 21 ottobre rappresenterà l’ultimo di oltre 20 concerti tenuti nel territorio reggiano e la conclusione in grande stile della VII edizione della “Summer School: corsi di perfezionamento, interpretazione musicale, concerti” che anche quest’anno ha rappresentato un progetto formativo che ha incrementato in modo significativo l’offerta del Peri-Merulo, completando un quadro di attività che abbraccia oggi tutti i dodici mesi dell’anno. Uno sforzo reso possibile dalla scuola mettendo in campo risorse e competenze in uno sforzo corale, grazie anche al sostegno di amministrazioni locali e privati che si dimostrano capaci di una visione illuminata e progettuale della politica culturale, anche in tempi di grandi criticità come sono quelli odierni. A questo hanno contribuito i numerosi sponsor del territorio che testimoniano un legame dell’Istituto radicato nella provincia di Reggio, dagli appennini alla pianura passando ovviamente per la città capoluogo: sono Coopservice, Q&O Consulting, Industrial Packaging, Bper Banca, il Rotary Club di Reggio Emilia, il Castello di Sarzano, Reire e Bertani le realtà imprenditoriali che credono nel valore della Summer School. A questi si aggiungono gli enti e amministrazioni che da ormai 7 anni collaborano alla realizzazione di un grande appuntamento con la comunità: Comune di Reggio Emilia, Comune di Castelnovo ne’ Monti, Comune di Scandiano, Comune di Casina, Comune di Ventasso e Fondazione Manodori.

 

L’ingresso al concerto è a pagamento: 10 euro il prezzo intero, 8 euro quello ridotto per under 25 e over 65. La biglietteria del Teatro Bismantova sarà aperta dalle ore 15 del 21 ottobre. Per info: 0522-614078 o scrivere a biglietteria@teatrobismantova.it.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento