Rubiera saluta don Manfredini

Stampa articolo Stampa articolo

E’ avvenuto domenica 9 settembre il saluto pubblico al vicario parrocchiale, don Stefano Manfredini, nella celebrazione della santa Messa delle ore 10 nella pista dell’oratorio di Rubiera, nell’ambito della tradizionale Festa della Comunità, che vede riuniti tutti i gruppi, secondo uno schema già consolidato nel tempo. Hanno animato la Messa i rappresentanti delle parrocchie facenti parte dell’unità pastorale e i rappresentanti di quartiere, tra tanta gente convenuta per l’occasione.
“Che bella notizia” è stato il titolo delle giornate della festa iniziata il 5 settembre e terminata la sera di domenica 9 settembre, intervallate dai diversi momenti di preghiera preparatori, da giochi vari, dal pranzo della comunità, poi la cena, gli stand con gnocco, tigelle, torte… una festa realizzata dai tanti volontari che l’hanno resa possibile.

Il titolo poi si è rivelato quanto mai appropriato, visto che don Stefano presto si accingerà a ricoprire l’incarico di parroco a Rio Saliceto, dopo 7 anni di permanenza nella parrocchia di Rubiera.
è vero che qualche rammarico si respirava nell’aria, perché ci si aspettava qualcosa di eclatante, come è avvento nei due anni precedenti quando l’unità pastorale ha invitato personaggi di rilievo come il professor Paolo Crepet e i coniugi Beam. Le loro testimonianze poi hanno suscitato commenti sia positivi che negativi tra la gente, hanno fatto riflettere e discutere, e pure rotto la monotonia del déjà vu, uscendo dalle mura e dai soliti cerchi parrocchiali per immettersi nella piazza pubblica del centro del paese, quasi una zona “franca”.

Leggi tutto l’articolo di Mary Pagani su La Libertà del 3 ottobre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento