Raccolta e utilizzo dei dati per la competitività delle imprese

Stampa articolo Stampa articolo

La straordinaria e inedita quantità di dati che le imprese possono avere a disposizione grazie a banche dati, al web, ma anche ai sensori che vengono posti su oggetti fisici rappresenta uno dei presupposti per un possibile sviluppo di nuove strategie commerciali e gestionali e, quindi, grande fattore di competitività per le aziende.

Proprio di questo si parlerà nel seminario programmato dalla Camera di Commercio per mercoledì 10 ottobre alle 15,00 nella sala convegno dell’Ente camerale.

Nel corso dei lavori si parlerà di IoT (Internet of Things), ovvero della capacità di raccogliere dati proprio attraverso sensori posti su oggetti fisici e, soprattutto, del loro utilizzo per un’innovazione finalizzata a tutte le decisioni che riguardano i processi produttivi, la manutenzione predittiva, il marketing, le integrazioni con altri soggetti.

Con esempi e applicazioni pratiche il seminario illustrerà le opportunità e le modalità per permettere alle piccole e medie imprese di avvicinarsi ai temi IoT e Big Data. Sarà presentato inoltre un sensore a basso costo per innovare macchine agricole e trasmissioni di potenza e un caso di studio relativo all’impatto degli IoT su processi ed infrastrutture industriali.

Il seminario organizzato dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Tecnopolo di Reggio Emilia rientra nell’ambito del progetto Punto Impresa Digitale (PID) e rappresenta il secondo appuntamento di un ciclo di 4 seminari dedicati alle nuove tecnologie a supporto delle imprese reggiane in un percorso di trasformazione digitale essenziale per affrontare le sfide future sul mercato nazionale e globale.

La partecipazione al seminario è gratuita previa iscrizione online obbligatoria visitando il sito www.re.camcom.gov.it .

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Punto Impresa Digitale (PID) – tel. 0522 796-523/233/532 mail: pid@re.camcom.it

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento