Nuovo Teatro San Prospero!

Stampa articolo Stampa articolo

VITA MORTE E RESURREZIONE DI PULCINELLA

Pulcinellata in un atto di ANTONIO FAVA

con Antonio Fava nella maschera di Pulcinella Cecilia di Donato nelle maschere di Rosetta, della Troppo Bella Catherinea, della Pacchiana Donna Taralla, della Spaventevole e Insostenibile Fosca o Gnora Mo’ (Signora Morte)

Un’ora e mezza di Grande Commedia al Nuovo Teatro San Prospero. Venerdì 5 ottobre, alle ore 21 va in scena Vita morte e resurrezione di Pulcinella, pulcinellata in un atto di Antonio Fava. (ingresso libero). Grande maschera della Commedia dell’Arte, Pulcinella oltre ad essere, sin dal suo apparire nei primi anni del Seicento, un protagonista assoluto della scena comica, è anche il più importante punto di riferimento per osservare e capire il processo di sopravvivenza storica dell’Improvvisa (o Commedia dell’arte).

Spettacolo bandiera di ArscomicA e del suo autore e interprete, Antonio Fava, Vita morte e resurrezione di Pulcinella calca le scene di tutto il mondo dal 1994, quando debuttò nel teatro Cavallerizza di Reggio Emilia, nel quadro dello Stage Internazionale di Commedia dell’Arte di quell’anno.

Rappresentato in Nordamerica e Sudamerica, Hawaii, Europa, Medio Oriente, Nordafrica, Turchia, Emirati Uniti, Giappone, Australia e – dulcis in fundo – Italia, si ri-rappresenta, dopo cinque anni dall’ultima uscita in loco, a Reggio Emilia, al Nuovo Teatro San Prospero grazie al contributo del Comune di Reggio Emilia, nell’ambito del bando cultura per la città.

L’occasione è fornita dai due giorni di workshop, con una scuola australiana in viaggio di studio in Italia. Due giorni reggiani per questi studenti che incontrano la Commedia dell’Arte con due giornate intensive e la rappresentazione, aperta a tutto il pubblico, dello spettacolo che ha avuto sempre grande successo, provocato grandi risate e lunghi applausi. A riprova di ciò, i non pochi tentativi di imitazione. La Pulcinellata è recitata, sempre, in diverse lingue: italiano e alcuni suoi dialetti, inglese, francese, spagnolo, turco con partner turca e giapponese con partner giapponese.

Temi universali: amore, fame, morte, rinascita che poi è la straordinaria capacità di sopravvivenza che caratterizza le indistruttibili maschere della Commedia Italiana.

I temi in Commedia sono sempre duri, durissimi, ma si ride. E si ride tanto. Da quel non poi così lontano 1994, Fava è stato affiancato da diverse attrici, che si sono avvicendate. L’attuale e più longeva compagna di scena è Cecilia Di Donato.

Info mail: info@teatrosanprospero.it 0522 439346 / Tel. 0522 1470393

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento