Confcooperative: Le economie del bosco per vivere e lavorare in Appenino

Stampa articolo Stampa articolo

E’ uno sguardo a tutto campo sulle risorse che possono derivare dal bosco quello che il Consorzio Alto Appennino Reggiano e Confcooperative propongono con il convegno “Economie del bosco per vivere e lavorare in Appennino: Idee, progetti, esperienze”, in programma mercoledì 3 ottobre nella sala consiliare del Comune di Castelnovo ne’ Monti.

L’iniziativa – che si avvale del patrocinio dell’Unione dei Comuni dell’Appennino reggiano e del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, ed è realizzata con il contributo di Emilbanca – punta ad approfondire le diverse opportunità che si legano ad un corretto utilizzo del patrimonio boschivo per lo sviluppo e la tenuta delle aree montane in termini economici, occupazionali e di sostenibilità ambientale, avvalendosi sia del contributo di esperti che delle testimonianze di altre realtà di successo che, primariamente proprio grazie alle economie del bosco, hanno assicurato possibilità di residenza e l’implementazione di servizi in paesi e borghi montani.

Il convegno del 3 ottobre – che inizierà alle 10,30 – si aprirà con i saluti di Enrico Bini (Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino reggiano), Matteo Caramaschi (Presidente Confcooperative Reggio Emilia), Fausto Giovanelli (Presidente del Parco Nazionale Appennino tosco-emiliano) e Giancarlo Cargioli, Presidente del GAL Antico Frignano e Appennino reggiano 

A seguire, gli interventi di Dario Torri (Presidente del Consorzio Alto Appennino Reggiano), Valter Francescato (direttore tecnico di AIEL – Associazione Italiana Energie Agroforestali), Gianni Tarello (Presidente della cooperativa Valli Unite del Canavese), Willy Reggioni (Responsabile del Servizio gestione risorse naturali e agro-zootecniche del Parco Nazionale Appennino tosco-emiliano) e Roberto Barbantini (Dottore forestale, Unione Comuni Appennino Reggiano), che approfondirà le nuove norme e requisiti per il lavoro forestale .  

I lavori saranno condotti da Gino Belli (giornalista, responsabile comunicazione Confcooperative).

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento