Cappuccini, doppia festa

Stampa articolo Stampa articolo

San Pio e il 70° di Messa di padre Ropa

I Cappuccini di Reggio festeggiano san Pio. Un motivo di festa è poi il 70° di ordinazione sacerdotale di padre Salvatore Ropa, che il 23 settembre presiederà la Messa delle 11.30.

Padre Salvatore Ropa, cappuccino, nasce il 22 marzo 1922 a Coscogno (Pavullo nel Frignano) da una famiglia proveniente da Zocca e, nello stesso anno, viene battezzato nella parrocchia del paese natale. Il 30 maggio 1930 viene cresimato a Montecorone (Zocca) da monsignor Bussolari, cappuccino e vescovo di Modena. Entra nel seminario serafico di San Martino in Rio l’8 ottobre 1934 e prosegue poi per Scandiano; ammesso al noviziato (vestizione) col nome di Salvatore da Coscogno il 6 settembre 1939 (maestro padre Angelo da Pavullo).

Seguono ostiariato, accolitato, esorcistato, accolitato e suddiaconato negli anni 1946-47, per mano del vescovo di Reggio Beniamino Socche, mentre l’ordinazione diaconali è conferita a Ropa nel 1948 da monsignor Giacomo Zaffrani, vescovo di Guastalla.
Il 10 ottobre 1948 frate Salvatore viene ordinato presbitero da Socche. La sua “missione” l’ha sempre visto attivo fra i territori di Modena (Vignola, Pavullo, Puianello, Modena-policlinico), Reggio Emilia (San Martino in Rio, Arcispedale) e Parma (Fidenza, Parma-Ospedale Maggiore).
Dal 2014 è a Reggio Emilia.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 12 settembre

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento