L’ottava della sagra di San Lodovico

Stampa articolo Stampa articolo

Più di 300 persone riunite dall’animatore Arnaldo Mussini

L’atmosfera della sera dello scorso 3 settembre a San Lodovico ricordava quella delle sagre di paese di un tempo ormai passato. Quelle dove il suono delle campane radunava, già prima del scendere del buio, la gente nei prati attorno alla chiesa per la Messa solenne. Solo che nel piccolo paese, a un tiro di schioppo da Rio Saliceto, la chiesa è chiusa da tempo… ma quella sera la gente si è ritrovata lo stesso, eccome, e il merito va a quella mente mai ferma di Arnaldo Mussini. Fra Correggio e Rio Saliceto non c’è una persona che non lo conosca, ma Mussini è noto anche ai lettori de La Libertà, per via della benedizione del concerto di campane fatta da papa Francesco sul sagrato di piazza San Pietro al termine dell’udienza di mercoledì 28 settembre dello scorso anno. La spedizione, camion per il trasporto del concerto con le quattro campane e macchine dei campanari al seguito, fu organizzata proprio da lui, con la complicità di monsignor Tiziano Ghirelli e dell’Unione Campanari Reggiani e con l’aiuto di Gabriele Fornaciari e alcuni amici ‘ammalati’, come lui, del suono delle campane.

La sua azienda agricola, del resto, non si può fare a meno di notarla, al lato della strada che porta in centro a Rio Saliceto, soprattutto nel tempo di Natale, per via del grande presepe che ogni anno vi viene allestito.
La sagra di San Lodovico viene celebrata in maniera solenne fin dal 1980, nei giorni 24, 25 e 26 di agosto, e termina con una Messa celebrata la sera dell’ottava, cioè il lunedì dopo, come chiusura dell’evento. Il luogo è il podere Maccagnana, di proprietà della famiglia Mussini, di fronte alla chiesetta dedicata a San Lodovico e la data, il 1980, fu scelta per celebrare il primo centenario della presenza della famiglia in quei terreni.

Continua a leggere il testo integrale dell’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su La Libertà del 12 settembre

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento