Ecologia con il senso del limite

Stampa articolo Stampa articolo

Veglia per la custodia del creato: le parole di Matteo Marabini

“In questa Giornata Mondiale di preghiera per la cura del creato, che la Chiesa cattolica da alcuni anni celebra in unione con i fratelli e le sorelle ortodossi, e con l’adesione di altre Chiese e Comunità cristiane, desidero richiamare l’attenzione sulla questione dell’acqua, elemento tanto semplice e prezioso, a cui purtroppo poter accedere è per molti difficile se non impossibile”. Si è aperta con questa esortazione di Papa Francesco la veglia diocesana per la custodia del creato che sabato 1° settembre si è svolta nella chiesa parrocchiale di Masone, a Reggio Emilia, presieduta da don Emanuele Benatti.
L’acqua è un bene essenziale per tutti e invita a riflettere sulle nostre origini. In questo hanno aiutato le suggestive immagini tratte da “L’albero della vita” preparate per l’occasione dall’unità pastorale “Beata Vergine della Neve”, insieme ai segni e ai testi consegnati ai tanti convenuti.

Tra questi, la lettera “Caro san Cristoforo” scritta circa 30 anni fa da Alexander Langer (1946-1995), ecologista, giornalista, pacifista e politico che operò soprattutto nel parlamento europeo, vivendo l’inizio della deriva culturale e politica dell’Europa che oggi si vede pienamente esplicata. I suoi scritti, le sue campagne hanno anticipato i temi e le intuizioni che si trovano nell’Enciclica Laudato si’. A testimoniarlo è un suo caro amico, il professor Matteo Marabini, insegnante di storia e filosofia e fondatore dell’associazione “La Strada”, operante socialmente nel territorio bolognese.
Intervenendo, Marabini ha ripreso il testo scritto da Alex Langer quale parabola della “conversione ecologica” necessaria, per leggerlo alla luce degli eventi che oggi sconvolgono l’umanità, mettendo in guardia dalla rimozione dei cambiamenti climatici in cui facilmente inciampiamo.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 5 settembre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento