Della Casa espone a Cavriago

Stampa articolo Stampa articolo

Alcune sue opere grafiche alla Multisala Novecento

Da La Libertà del 29 agosto

Dopo la pausa estiva, il cinema teatro Multisala Novecento di via del Cristo 5 a Cavriago riapre i battenti giovedì 30 agosto. Riparte la programmazione cinematografica (proiezione alle 21 in Sala Rossa di “Hotel Transylvania 3: una vacanza mostruosa” di Genndy Tartakovsky) ma a ripartire sono anche le mostre allestite nello spazio “Artoteca Off”. La sala mostre è allestita al primo piano, nell’atrio della sala Verde, nella quale vengono esposte tutto l’anno le opere di vari artisti che poi si possono prendere a prestito a casa propria o in ufficio, gratuitamente, grazie al servizio “Artoteca” gestito dal vicino centro cultura Multiplo (in via Repubblica 23), una volta terminata la mostra.

Dal 30 agosto fino al 31 ottobre saranno esposte le opere grafiche dell’artista modenese Giuliano Della Casa, tratte dell’albo illustrato “Albero bell’albero e altre storie” di Fabio Bonvicini e Gianluca Magnani (Corsiero Editore, 2017).
Giuliano della Casa (Modena, 1942), pittore, ceramista, curatore di libri preziosi e inusuali, è cresciuto nell’Emilia di Adriano Spatola, Luigi Ghirri, Claudio Parmiggiani, e quella rete aperta e vivacissima di scrittori, musicisti, artisti visivi ha segnato la sua formazione accanto alle scuole d’arte. Dopo aver frequentato per un anno l’Accademia di belle arti di Monaco di Baviera, è passato all’Accademia di Bologna, nella classe di scultura con Umberto Mastroianni.

Dopo la scoperta della poesia sperimentale, in particolare attraverso l’amicizia con Adriano Spatola, Della Casa è entrato in contatto con i maggiori rappresentanti della letteratura d’avanguardia, in particolare del Gruppo 63; in seguito a ciò ha cambiato radicalmente la sua produzione artistica. Si è avvicinato all’acquerello ed è diventato una delle firme più richieste per l’illustrazione di libri, in particolare per la casa editrice Einaudi.
Un altro sodalizio importante è stato quello con il poeta statunitense Paul Vangelisti con cui ha iniziato a collaborare dagli anni Settanta. Ha esposto le sue opere in Italia e nel mondo.
La mostra alla Multisala Novecento di Cavriago (via del Cristo 5) è visitabile gratuitamente negli orari di apertura del cinema.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento