Perù: Pucallpa, terra di incontro

Stampa articolo Stampa articolo

Il Gruppo missionario di Novellara sostiene un centro educativo

Il Gruppo missionario di Novellara è impegnato dal 2010 nel sostegno ai progetti della parrocchia “San Francesco d’Assisi” a Pucallpa, in Perù, in particolare nella realizzazione di un centro educativo per 200 ragazzi. Lo scorso 8 agosto alcuni volontari sono partiti per vivere a Pucallpa, fino al 2 settembre, un’esperienza di servizio estiva: sono Eleonora di Fidenza, Elisa di Reggio Emilia, Giorgia di Sassuolo, Mauro di Maranello e Michele di Calerno, insieme a Chiara e Veronica dell’Arcidiocesi di Milano.
Pubblichiamo di seguito l’articolo scritto da don Luca Zanta, sacerdote fidei donum della Chiesa milanese, parroco di “San Francesco d’Assisi” in Pucallpa.

Alcuni la chiamano “vacanza alternativa”, altri volontariato internazionale, per pochi è ancora la “missione” da vivere portando un messaggio… per migliaia di giovani che ogni estate partono per la missione però è il mese di agosto più emozionante, intenso e avventuroso della propria gioventù.
Anche quest’anno un gruppo di giovani è partito dall’Italia per venire a trovarci nella calda terra colorata di Pucallpa, nella foresta amazzonica peruviana.
Sono Elisa, Giorgia, Eleonora, Michele e Mauro di Reggio Emilia, Veronica e Chiara di Milano. Hanno preso la loro valigia piena di vestiti, repellente per le zanzare, colori e giocattoli per i bambini e tante aspettative e sono saliti sull’aereo che li porta dall’altra parte del mondo per un mese.

La nostra parrocchia San Francisco de Asís, nella periferia di una delle più grandi città della selva amazzonica, seconda solo a Iquitos, infatti accoglie sin dalla sua nascita nel 2010 giovani di Reggio Emilia, grazie all’amicizia e al sostegno della parrocchia di Novellara, dello storico parroco-missionario don Candido e degli infaticabili animatori del Gruppo missionario, capitanato da Giordano Lusuardi.
Ogni anno un buon gruppetto di giovani ci raggiunge mentre stanno terminando le brevi vacanze di inizio agosto (due settimane dopo il 28 luglio, la festa patria del Perù) e il clima “secco” fa sentire tutto il suo calore.
Le attività che svolgono i ragazzi sono soprattutto quelle di condividere la vita della parrocchia. Incontrano i giovani (un bel gruppetto) che vivono la comunità e animano con lo sport, il canto e le varie attività questa nuova comunità piena di giovani famiglie trasferitesi da pochi anni nel quartiere Roca Fuerte, dove si trova la nostra parrocchia.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 22 agosto

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento