Ai blocchi di partenza la settima edizione della Summer School 2018

Stampa articolo Stampa articolo

Tra agosto e settembre un mese di corsi e concerti a Reggio Emilia e negli splendidi scenari dell’Appennino Reggiano

Giunge alla settima edizione la Summer School dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Peri-Merulo”. I corsi e i concerti, presentati questa mattina nell’Auditorium dell’Istituto, sono ormai considerati dei consolidati, vitali e creativi punti di riferimento della vita artistica reggiana del periodo estivo. Dal 17 agosto cominceranno i corsi dell’edizione “Summer School 2018: corsi di perfezionamento, interpretazione musicale, concerti” che coinvolgerà esponenti internazionali della musica classica come insegnanti dei giovani allievi reggiani e non solo. E poi i concerti, dal 20 agosto al 21 settembre per un mese di grande musica a Reggio Emilia e negli scenari dell’Appennino Reggiano, suggellato dal concerto del 21 ottobre dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia a Castelnovo ne’ Monti.

Un progetto formativo che incrementa in modo significativo l’offerta del Peri-Merulo, completando un quadro di attività che abbraccia tutti i dodici mesi dell’anno. Uno sforzo reso possibile dalla scuola mettendo in campo risorse e competenze in uno sforzo corale, grazie anche al sostegno di amministrazioni locali e privati che si dimostrano capaci di una visione illuminata e progettuale della politica culturale, anche in tempi di grandi criticità come sono quelli odierni. A questo contribuiscono i numerosi sponsor del territorio che testimoniano un legame dell’Istituto radicato nella provincia di Reggio, dagli appennini alla pianura passando ovviamente per la città capoluogo: sono Coopservice, Q&O Consulting, Industrial Packaging, Bper Banca, il Rotary Club di Reggio Emilia, il Castello di Sarzano, Reire e Bertani le realtà imprenditoriali che credono nel valore della Summer School. A questi si aggiungono gli enti e le amministrazioni che da ormai 7 anni collaborano alla realizzazione di un grande appuntamento per le loro comunità: Comune di Reggio Emilia, Comune di Castelnovo ne’ Monti, Comune di Scandiano, Comune di Casina, Comune di Ventasso e Fondazione Manodori.

Tra agosto e settembre l’Appennino e Reggio Emilia saranno protagonisti di un mese di corsi e concerti distribuiti sul territorio che nell’intenzione degli organizzatori vuole pensarsi sempre più come un grande festival nel quale formazione ed eventi si alternano, valorizzando il territorio e le competenze in esso attive in campo musicale. I corsi tenuti da docenti di livello internazionale fanno confluire giovani studenti, familiari, operatori anche da altre province; il fitto cartellone di concerti stimola migliaia di presenze e valorizza emergenze artistiche, luoghi ed eccellenze nei comuni che partecipano, dando contestualmente la possibilità a tanti giovani talentuosi di esibirsi in pubblico e mostrare la splendida qualità del proprio fare.

Importante il calendario dei corsi anche quest’anno, che prevede quelli di Arpa con José Antonio Domené, Prima Arpa dell’Orchestra Sinfonica del Gran Teatro del “Liceo de Barcelona” e Prima Arpa dell’Orchestra Sinfonica “Città di Las Palmas” alle Isole Baleari; Contrabbasso con Petru Iuga, Professore alla Hocshule di Mannheim e solista; Clarinetto con Fabrizio Meloni, Primo Clarinetto solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e dell’Orchestra Filarmonica della Scala; Tromba con Marco Toro, Prima Tromba del Teatro alla Scala di Milano; Fagotto con Carlo Colombo, Primo Fagotto dell’Orchestra dell’Opera Nazionale di Lione e docente al Conservatoire National Superieur de Lyon e al Conservatoire de Lausanne – Haute Ecole de Musique; Flauto con Michele Marasco, Concertista e docente dell’Istituto; Tecniche di Improvvisazione e Musica d’Insieme con Tiger Okoshi, del Berklee College of Music; Mihaela Costea, Primo Violino di spalla dell’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini e Direzione d’Orchestra con Marco Boni, Direttore Onorario della Concertgebouw Chamber Orchestra di Amsterdam, in collaborazione con i Corsi di Direzione d’orchestra della Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola.

A questi si aggiungono, tenuti dai docenti del Peri-Merulo, un Laboratorio di Ensemble chitarre con Giacomo Bigoni, un seminario di Pianoforte e Analisi con Emanuele Torquati dal titolo L´universo sonoro del pianoforte in György Kurtág e il Laboratorio orchestrale e Direzione d’orchestra, la Vacanza studio/Laboratorio orchestrale per ragazzi dell’Istituto, sotto la guida di Gabrielangela Spaggiari, con la collaborazione dei docenti Alessandro Ferrari, Miriam Moretti, Fabio Codeluppi e Luca Franzetti, tra i paesaggi di Ligonchio.

Alle attività formative contribuiranno anche diversi docenti del Peri-Merulo:

Giovanni Picciati per il Clarinetto, Alessandro Ferrari e Carlo Menozzi per il Violino. Inoltre collaboreranno Tiziano Bianchi, Tromba assistente, Matteo Zucconi, Contrabbasso, e Marco Frattini, Batteria, oltre a Takahiro Yoshikawa, Claudio Vignali e Daniele Incerti come pianisti accompagnatori.

Informazioni

I concerti sono a ingresso libero e limitato ai posti disponibili, salvo ove diversamente indicato.

L’Organizzazione si riserva di apportare eventuali modifiche al programma dovute a cause di forza maggiore.

Si consiglia di consultare il sito web della Scuola in prossimità delle date degli eventi.

+ 39 0522 456771

+ 39 339 3940620 (mobile)

direzioneperi@municipio.re.it 

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento