Tonalestate 2018

Stampa articolo Stampa articolo

G​iovani studenti e ricercatori, provenienti da Americhe, Asia ed Europa, si ritrovano ogni anno in una vacanza estiva sulle Alpi italiane per riflettere sulle parole che, nel bene e nel male, fanno la storia di questo nostro tempo.
Abbiamo raccolto le loro domande e le esperienze maturate in Centri culturali e simposi universitari. Ne è nato il TONALESTATE, quattro giorni di ascolto e incontro di uomini e culture.

Sono quasi vent’anni da quell’inizio di millennio in cui iniziò “l’Odissea nell’umano” che ha portato al Tonalestate esponenti del pensiero, delle religioni, della scienza e dell’economia insieme a testimoni di popoli, artisti e musicisti da ogni angolo della Terra.

L’edizione 2018 si svolgerà a Ponte di legno e Passo del Tonale dal 6 al 9 Agosto e ha come titolo “Pagliaccio”.

Come per ogni edizione, un verso di poesia e un testo introducono alla riflessione.

“e mangia e bee e dorme e veste panni” (Dante)

“No. L’avvenire non s’apre,

non s’offre da amico alla strada

con una stretta di mano:

stupiamo e piangiamo il nonsenso”. (Antonio De Petro)

“Non abbiamo intenti definitori su un tema; piuttosto vorremmo non ritirarci ma cercare di resistere, almeno culturalmente, al progredire di una mentalità che irride l’umano o lo incanta di promesse fasulle e lo avvolge di paure ambigue e strumentali. Cerchiamo persone e realtà che vivono come servizio alla giusta convivenza e giusto progresso umano e costruiamo qualche giorno per incontri liberi e propositivi di un futuro buono” così si esprimono gli organizzatori dell’evento.

Sul sito www.tonalestate.org sono disponibili tutte le informazioni.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento