Scandiano, cinema e musica in connubio per Mundus

Stampa articolo Stampa articolo

Martedì 24 luglio alle ore 21.30 presso il Cortile della Rocca dei Boiardo a Scandiano (RE) i due musicisti accompagnano la proiezione del capolavoro muto di Fritz Lang, nell’ambito della 23esima edizione della storica rassegna organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna. Ingresso 8 euro. In collaborazione con Mov(i)e Your Sound

Una serata all’insegna del connubio tra musica dal vivo e cinema d’autore. Rita Marcotulli e Danilo Rea accompagneranno con doppio pianoforte la proiezione del capolavoro del cinema muto “Metropolis” (80 minuti) diretto dal regista tedesco Fritz Lang nel 1927, che avrà luogo martedì prossimo 24 luglio alle ore 21.30 presso il Cortile della Rocca dei Boiardo a Scandiano (RE).

L’evento – realizzato in occasione della rassegna cinematografica estiva e in collaborazione con Mov(i)e Your Sound con ingresso a 8.00 euro – si tiene nell’ambito della 23esima edizione della nota rassegna musicale Mundus organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e tutti i Comuni partecipanti, che si svolgerà fino al 15 agosto tra Carpi, Casalgrande, Correggio, Modena, Reggio Emilia e Scandiano.

“Metropolis” affronta con una visione futuristica il tema del lavoro e dell’oppressione, in una società divisa in un “mondo di sotto”, abitato dagli operai, ridotti a macchine da lavoro, e “un mondo di sopra”, abitato dai padroni. I due mondi entrano in conflitto, nell’eterna lotta per l’uguaglianza sociale, sotto la spinta distruttrice di un seducente robot-donna.  Rita Marcotulli e Danilo Rea si pongono in un dialogo dinamico con il film, recependone le forze antagoniste e l’immaginario di Lang. Danno vita a una colonna sonora dalla sorprendente potenza e ritmo, tra citazioni, brani originali, sul filo della improvvisazione colta e popolare, ampliando grazie alle note grondanti di energia la visionarietà e l’aspetto robotico-elettrico-elettronico di questo grande capolavoro del cinema.

 

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento