Gioco pubblico: i dati diffusi dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Stampa articolo Stampa articolo

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli pubblica oggi sul proprio sito istituzionale (www.agenziadoganemonopoli. gov.it/portale/monopoli) i dati relativi alla spesa delle famiglie nel gioco legale con riferimento al 2016 e al primo semestre 2017. I dati disaggregati per Comune e per tipologia di gioco riguardano tutti i giochi ad esclusione di quelli on line, per i quali non possono darsi ripartizioni territoriali. Oltre ai dati di spesa, le statistiche riportano il gettito erariale. Si ricorda che la spesa complessiva per il gioco fisico e telematico è stata nel 2016 di circa 19,4 miliardi di euro (cioè il 20% della Raccolta, che è stata pari a 96,1 miliardi). La popolazione adulta ha speso in media circa 400 euro/anno per persona. Nel primo semestre 2017 la spesa complessiva per il gioco è risultata di circa 9,3 miliardi di euro. Il totale dei 19,4 miliardi spesi nel gioco legale nel 2016 è affluito per 10,4 miliardi di euro all’Erario e per poco meno di 9 miliardi alla filiera (costituita da circa 100 mila soggetti tra concessionari, gestori, produttori di sistemi di gioco, esercenti tabaccherie). La spesa complessiva per il primo semestre 2017 risulta così ripartita: 5 miliardi di euro all’Erario e circa 4,3 miliardi alla filiera. L’incidenza dell’Erario sulla Spesa è quindi superiore al 54%. 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento