Salvaterra: magico il campo estivo fra Harry Potter e la notte in tenda

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 4 luglio

Dall’11 al 29 giugno l’unità pastorale “Regina della Pace” ha organizzato, come ogni anno, il crest pomeridiano per tutti i bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni di Casalgrande e Salvaterra.
Oltre 160 bambini, nelle tre settimane di attività, hanno partecipato a giochi, laboratori, sfide a squadre, ispirati al tema conduttore “Harry Potter e la ricerca della pietra filosofale”.
Quasi 50 giovanissimi educatori, guidati da un gruppo di coordinatori adulti, da don Luigi e don Giuliano, si sono impegnati nei mesi precedenti in una fitta serie di incontri di formazione e preparazione delle attività del crest, affinché tutto fosse organizzato nel migliore dei modi, per consentire a bambini e ragazzi di vivere una bella esperienza di amicizia, divertimento e crescita, in un clima sereno e allegro. Con le loro maglie gialle sono stati un di punto di riferimento importante per i piccoli partecipanti.

Ogni giornata di crest inizia alle 14 con l’accoglienza, un primo momento di gioco libero – in attesa di cominciare le attività previste – e si conclude alle 18, dopo una sostanziosa merenda, preparata da mamme e nonne volontarie, con l’inno finale. Purtroppo il tempo instabile ha rovinato un po’ i piani nella prima settimana di crest, ma ha permesso, venerdì 22 giugno, di organizzare l’immancabile ‘tendata’, l’appuntamento più atteso.
Quest’anno sono stati oltre 100 i bambini che si sono fermati all’Oratorio per dormire nelle tende piantate nel cortile interno e passare così una notte di ‘avventura’ fuori di casa.

Per la verità, dopo la pizzata, i giochi serali e la preghiera, pochi avevano voglia di dormire e sono rimasti a chiacchierare nelle tende, alla luce delle torce elettriche, fino a tardi. Al mattino però la sveglia è suonata per tutti alle sei e, dopo un’abbondante colazione, le tende sono state smontate e i bambini hanno fatto ritorno a casa con la voglia di raccontare ai genitori la bella esperienza. Il crest si è concluso venerdì 29 giugno con la proiezione delle immagini più belle e significative delle tre settimane trascorse insieme.

Solange Baraldi

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento