Concerto al Mauriziano

Stampa articolo Stampa articolo

 Venerdì 6 luglio alle 21.30 appuntamento concertistico con la rassegna Soli Deo Gloria per l’iniziativa Restate 2018 a Reggio Emilia al Mauriziano in via Pasteur, 11.

I madrigali di Ludovico Ariosto, musicati da Claudio Merulo e interpretati nella sua casa nel giorno della sua morte.
Il progetto “Amato ombroso seggio. I dolci et harmoniosi concenti di Ludovico Ariosto nelle musiche di Claudio Merulo” 
1533, una data che unisce idealmente due grandi uomini di cultura reggiani del Rinascimento: il 6 luglio di quell’anno, esattamente 485 anni fa, muore a Ferrara Ludovico Ariosto, e l’8 aprile nasce a Correggio Claudio Merulo. Quest’ultimo attinge spesso alle opere ariostesche nel comporre i propri madrigali polifonici, al pari di molti altri grandi compositori dell’epoca e contribuendo così a consolidare popolarità dell’Orlando furioso – incontrastata fino al 1570 ma ancora viva negli anni ’20 del Seicento.
All’interno del Mauriziano, storica residenza ariostesca molto cara ai Reggiani, 8 madrigali di Merulo su testi dell’Ariosto verranno eseguiti dalla Capella Regiensis (Maria Teresa Casciaro soprano, Lorenzo Baldini tenore, Giacomo Pieracci basso) sotto la concertazione del famoso soprano barocco reggiano Monica Piccinini, e alternati ad alcune virtuosistiche opere per organo nell’interpretazione di Renato Negri (direttore e fondatore della Capella Regiensis). 
Grazie alla guida all’ascolto a cura di Silvia Perucchetti il pubblico verrà accompagnato in un tour alla scoperta della fortuna di Ariosto nella musica fra ‘500 e ‘600, e delle tecniche compositive impiegate da Merulo per esaltare la mirabile poesia del Furioso.
 
 
 
 
 
Pubblicato in Archivio

Lascia un commento