Dal CERE 1.500 euro per l’ospedale Santa Maria Nuova Irccs

Stampa articolo Stampa articolo

I fondi, ricavati dalla cena del 12 maggio scorso in favore del reparto, serviranno per l’acquisto di bilance elettroniche e kit di laboratorio per i piccoli pazienti.

Reggio Emilia, 28 aprile 2018 – E’ stato pari a 1.500 euro il ricavato della cena organizzata al CERE il 12 maggio in favore del Centro di endocrinologia e diabetologia pediatrica del Santa Maria Nuova Irccs di Reggio Emilia. I fondi serviranno per l’acquisto di bilance elettroniche e kit di laboratorio per i piccoli pazienti, le cui visite, solo nel 2017, sono state circa 3000, tra quelle effettuate nell’ambulatorio di endocrinologia pediatrica (2100) e quelle realizzate nell’ambulatorio di diabetologia pediatrica (800).

La cena pensata dal Circolo Equitazione, intitolata “L’Emilia nel piatto … per l’endocrinologia pediatrica”, ha promosso le eccellenze del nostro territorio con l’intervento dei diversi produttori che si sono “raccontati”. I prodotti donati pro bono sono stati il Parmigiano Reggiano 63 essenze Armonie Alimentari, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop ACETARE, i tortelli Bottega Gastronomica, il prosciutto di Parma Dop Ziveri, l’erbazzone contemporaneo di Gianni D’Amato, il gnocco al forno del Panificio Reggiano, le torte del Panificio Reggiano e la torta gelato della Gelateria Pacifico. Le cantine associate al Consorzio dei Vini Reggiani hanno donato ciascuno uno o due cartoni di Lambrusco. Durante la serata il pubblico è stato intrattenuto dall’artista poliedrico Federico Fontanili.

Quelle che vengono trattate nel Centro di endocrinologia pediatrica, che si è strutturato nel 2014 con l’arrivo della sua coordinatrice, la dottoressa Maria Elisabeth Street, sono patologie che negli ultimi anni si sono rivelate in consistente aumento tra i bambini e i preadolescenti. A problematiche quali il diabete, l’obesità, i disordini riproduttivi e le alterazioni del neurosviluppo possono contribuire i cosiddetti interferenti endocrini, sostanze chimiche che, anche a dosi trascurabili, hanno la capacità di interferire col nostro sistema endocrino.

L’assegno di 1.500 euro è stato consegnato ieri dalla presidente dell’Immobiliare Ippica Reggiana al dott. Sergio Amarri, Direttore della Struttura Complessa di Pediatria, e alla dott.ssa Maria Elisabeth Street, coordinatrice del Centro di endocrinologia pediatrica.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento