Le necessità della Prelatura di BORBA

Stampa articolo Stampa articolo

Amazzonia: appunti dall’esplorazione missionaria

TERZA TAPPA

Con un aeroplanino da quattordici posti siamo giunti alla prelatura di Borba accolti dal vescovo Zenildo Luis Pereira da Silva, brasiliano di 50 anni, redentorista.
Borba è una regione di 98.650 kmq con circa 157.000 abitanti. La prelatura è composta di 7 parrocchie con 12 preti, di cui 4 religiosi.
La diocesi di Borba ha come patrono sant’Antonio, la cui ricorrenza è una festa molto sentita sia dal punto di vista religioso che civile. Oggi, a tre giorni dalla festa, la città è già piena di pellegrini venuti da varie parti dell’Amazzonia. Abbiamo trovato una città in ordine con le strade asfaltate, molto diversa dalla situazione disastrosa della città di Tabatinga.
Le 7 parrocchie hanno diverse comunità, tra quelle del centro e quelle lungo il fiume. Il prete di una parrocchia va una volta all’anno nelle comunità del fiume, a causa anche dell’alto costo della barca. Le comunità poste sul fiume sono tutte composte da popoli indigeni. Ci sono comunità che distano 12 ore di barca.

Leggi tutto il resoconto della terza tappa nello speciale Amazzonia su La Libertà del 27 giugno

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento