L’incontro con l’arcivescovo di MANAUS

Stampa articolo Stampa articolo

Amazzonia: appunti dall’esplorazione missionaria

Da La Libertà del 27 giugno

PRIMA TAPPA

La prima giornata è dedicata all’incontro con l’arcivescovo di Manaus, monsignor Giorgio Edoardo Castriani. Dopo averci ricordato che Manaus è il cuore dell’Amazzonia, con circa 2 milioni di abitanti, monsignor Giorgio ci ha raccontato delle sue esperienze pastorali fatte all’interno dell’Amazzonia dove, ancora oggi, molti luoghi e popoli indigeni sono abbandonati. Esperienze pastorali che lo hanno formato e aiutato a camminare con la gente incontrata, rispettando i loro ritmi e le loro culture.
A Manaus la presenza della Chiesa Cattolica oggi può contare “150 preti, tra cui 100 religiosi. Tra questi 40 sono nati a Manaus. Ci sono anche preti italiani e polacchi”. La vivacità della Chiesa a Manaus può contare anche della presenza di molti ordini religiosi, soprattutto femminili, assieme ad un discreto numero di nuovi movimenti.
Molti sono i problemi sociali da affrontare: da una parte i problemi legati ai popoli ribeirinhos che vivono vicino ai fiumi; dall’altra il problema dell’occupazione della terra per costruire abitazioni nelle periferie. Oltre a ciò, l’attenzione quotidiana verso i poveri che battono alle porte delle parrocchie per chiedere assistenza.

Continua a leggere il racconto dall’Amazzonia di don Paolo Cugini su La Libertà del 27 giugno

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento