Ora!, #PAsocial e ordine dei giornalisti

Stampa articolo Stampa articolo

PERSONALITÀ DEL MONDO DELLA COMUNICAZIONE NAZIONALE ALL’HOTEL POSTA PER IL CONVEGNO ORGANIZZATO DA COMUNE DI REGGIO EMILIA IL 77% DEI REGGIANI USA IL SITO DEL COMUNE, RENDERE LA PA PIÙ SOCIAL SERVE AI CITTADINI.

Montanari: “La nostra sfida digitale prevede servizi ma anche diritti per il cittadino digitale”, Di Costanzo: “Quello di Reggio Emilia ormai è un appuntamento fisso nella nostra agenda”.

Giornalisti, comunicatori, amministratori, social media manager, Università e mondo dell’impresa si sono dati appuntamento all’Hotel Posta a due passi dalla sede Municipale per fare il punto sulla nuova comunicazione pubblica e le città digitali prendendo ad esempio proprio la città di Reggio Emilia. Ad organizzare il convegno il Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Fondazione Ora!, #PAsocial e l’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna.

Francesco Di Costanzo presidente nazionale di #PAsocial ha presentato, in apertura, il convegno. Con lui Luisa Gabbi, giornalista già portavoce dell’ex Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, Giusi Marcante, addetta stampa del Sindaco di Bologna Merola, Mariagrazia Carbotti dell’agenzia MR Associati di Milano, Elena Ulivieri comunicatrice a Palazzo Chgi con Matteo Renzi e Paolo Gentiloni e il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna Giovanni Rossi.

Ad introdurre la discussione l’intervento critico sull’uso dei social network da parte degli Amministratori di Ilaria Caprioglio, Sindaco di centrodestra di Savona in collegamento video.

Nella seconda parte della mattina spazio al digitale. Alessio Pecoraro, co-presidente di Fondazione Ora! e referente locale di #PAsocial in apertura del panel ha sottolineato che ormai è da tre anni che a Reggio Emilia si organizza innòva perché parlare di innovazione è molto importante, soprattutto in questo periodo storico, con l’obiettivo di portarla anche nella Pubblica Amministrazione.

A seguire la padrona di casa Valeria Montanari, Assessora all’innovazione e agenda digitale del Comune di Reggio Emilia ha parlato del piano strategico digitale del Comune di Reggio Emilia. Insomma la sfida digitale reggiana non prescinde dai diritti com’è nella tradizione della città. Presente anche l’Ingegner Andrea Storchi vice Presidente del Club Digitale di Unindustria Reggio Emilia che ha annunciato che l’assemblea generale dell’associazione si terrà durante i giorni di After (19,20,21 ottobre) il festival del digitale della Regione Emilia Romagna che farà tappa in città, Sergio Duretti direttore di Lepida S.p.A. e Greta Nasi professoressa dell’Università Bocconi di Milano.

Durante l’iniziativa sono stati presentati gli esiti del questionario sulla cultura digitale a Reggio Emilia realizzato dal Comune con la collaborazione dell’Università Bocconi e il Club Digitale di Unindustria. Diventa difficile, se non si raccoglie il sentiment della città attraverso una ricerca scientifica, capire di che cosa hanno bisogno i cittadini ha spiegato la Montanari. Per la professoressa Nasi l’esempio di Reggio Emilia è da applaudire perché si è scelto di partire dai dati, proprio grazie a quelli si è scoperto che il 77% dei reggiani utilizza abitualmente il sito internet del Comune.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento