Unindustria: concluso il ciclo di incontri “Scuola e società: la sfida del cambiamento”

Stampa articolo Stampa articolo

Trenta insegnanti e dirigenti scolastici del territorio hanno partecipato al corso formativo e incontrato testimoni che rappresentano punti di riferimento del panorama accademico

Si è concluso il ciclo di incontri “Scuola e società: la sfida del cambiamento” promosso da Unindustria Reggio Emilia” con l’obiettivo di offrire a insegnanti e dirigenti scolastici elementi di conoscenza utili a meglio comprendere le problematiche emergenti e gli scenari di sviluppo di medio termine che interesseranno la società e il lavoro.

Otto le lezioni tenute da docenti universitari di chiara fama (Alessandro Rosina, Franco Mosconi, Francesco Morace, Paolo Gubitta, Giuditta Alessandrini, Marco Catarci), a cui hanno partecipato trenta docenti e formatori.

I docenti iscritti hanno avuto l’opportunità di partecipare gratuitamente ad un percorso che ha toccato diversi argomenti: i lavori del futuro, i nuovi modelli organizzativi, le innovazioni tecnologiche e sociali, la questione giovanile, i flussi migratori, l’evoluzione demografica, la sostenibilità e le tematiche ambientali.

Mondo imprenditoriale e mondo scolastico assieme quindi, sfatando un pregiudizio, per riflettere sulle profonde trasformazioni e che stiamo attraversando, con cui la scuola e il mondo della formazione si devono confrontare al fine di fornire ai giovani le competenze utili alla vita e al lavoro in un mondo che cambia sempre più velocemente.

«Stiamo attraversando un periodo storico importante, caratterizzato da forti incertezze ma con la consapevolezza che, al di là degli aspetti tecnologici, i cambiamenti in atto richiedono una crescita complessiva delle conoscenze, delle capacità e degli skill delle persone. Il tessuto socio-economico delle società più avanzate vede trasformazioni profonde nella produzione di beni e servizi, oltre che nella vita privata. Lo scenario è in forte movimento e di conseguenza il mondo della formazione deve confrontarsi con nuove sfide importanti. In questo scenario, infatti, formazione, apprendimento e distribuzione della conoscenza stanno assumendo un ruolo assolutamente strategico. Numerose e importanti sono le domande alle quali siamo chiamati a rispondere» – spiega Claudio Lodi, Vicepresidente Unindustria Reggio Emilia delegato all’Education e Rapporti con la scuola.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento