«èAFRICA»: le foto di Enrico Bossan

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 30 maggio

Ha preso il via il 24 maggio a Reggio Emilia, presso “La Polveriera” (via Pier Giacinto Terrachini 18), la mostra “èAFRICA”, con fotografie di Enrico Bossan.
L’inaugurazione ufficiale è avvenuta alla presenza di don Dante Carraro, direttore di “Medici con l’Africa – Cuamm”, e di Andrea Foracchia, presidente del gruppo “Medici con l’Africa – CUAMM” Modena e Reggio Emilia. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 24 giugno col seguente orario: nei giorni feriali, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, il sabato e la domenica dalle 16.30 alle 19.30. L’ingresso è libero.
La mostra è realizzata con la collaborazione di “Coress Il Piccolo Principe” e Fotografia Europea, e nasce con l’intento di comunicare al grande pubblico realtà e dimensioni del continente africano poco esplorate, portando alla luce aspetti e dinamiche positive, significativi anche per il nostro vivere di occidentali. Ispira il desiderio di aggiungere una diversa nota di conoscenza sull’Africa, attraverso un viaggio nella quotidianità del lavoro della sua gente.

Enrico Bossan è un fotografo che da anni dirige progetti editoriali complessi. è uno scopritore di giovani talenti e un mentore che li accompagna nella loro ricerca creativa. Ha iniziato la carriera di fotogiornalista trent’anni fa e i suoi lavori sono stati pubblicati dalle maggiori riviste internazionali. Ha pubblicato una decina di libri fotografici. è organizzatore e curatore di mostre. Nel 2011 a New York ha diretto il Festival Hope Between Dream and Reality con Elisabeth Biondi. Dal 1998 è consulente per la comunicazione di Medici con l’Africa Cuamm. Dal 2003 al 2006 ha curato il progetto di comunicazione sociale e culturale dell’Azienda sanitaria di Rovigo. Ha insegnato fotografia all’Università di Padova e in vari Masterclass. Dal 2005 lavora a Fabrica come responsabile del dipartimento di Fotografia; dal 2006 è direttore editoriale di Colors magazine e da gennaio 2014 è responsabile dell’area Editorial.

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura

Lascia un commento