Per don Daniele Casini sono 25 anni di Messa

Stampa articolo Stampa articolo

Eucarestia il 2 giugno alle 19 nella chiesa di Aiola

Da La Libertà del 30 maggio

Venticinque anni or sono a Villa Aiola, sua parrocchia natale, veniva ordinato sacerdote dal vescovo Paolo Gibertini don Daniele Casini, oggi parroco dell’unità pastorale “Santi Crisanto e Daria” in città.
Nell’anniversario del Battesimo, ricevuto ad Aiola il 6 giugno 1965, celebrava la sua prima santa Messa nella chiesa aiolose dedicata a San Giuseppe sposo della Beata Vergine.

E proprio in questa stessa chiesa di Aiola il prossimo sabato 2 giugno don Daniele ricorderà il 25° di ordinazione sacerdotale, con la solenne concelebrazione eucaristica che presiederà alle 19. Alla santa Messa farà seguito un rinfresco, negli spazi parrocchiali.
La comunità di origine e le comunità in cui ha svolto e svolge il suo ministero stanno preparando insieme questo momento di festa, un’occasione per manifestare affetto a don Daniele e per riflettere sul dono della personale vocazione.
La ricorrenza, anticipata alla solennità del Corpus Domini, cadrebbe per l’esattezza martedì 5 giugno: quella sera, assieme all’unità pastorale “Santi Crisanto e Daria” e alla parrocchia di Sant’Agostino, don Daniele celebrerà la Messa alla Casa della Carità Beata Vergine della Ghiara, al Migliolungo a Reggio.

Don Daniele, dopo l’ordinazione, riceveva l’incarico di vicario cooperatore a Reggiolo, dove è rimasto sino al 1999; l’anno prima il vescovo Adriano Caprioli lo nominava suo segretario, incarico che ha mantenuto sino al 2012, quando è stato chiamato alla guida della parrocchia del Duomo, a cui poi si è aggiunta la responsabilità dell’unità pastorale che comprende le parrocchie di Santa Teresa – dove risiede -, San Prospero, Santo Stefano e San Zenone.
Dal 2002 don Casini ricopre anche l’incarico di direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano.

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento