Come la Dottrina sociale ci parla della persona?

Stampa articolo Stampa articolo

Giornata di formazione il 3 giugno a Nocetolo

Da La Libertà del 23 maggio

Sono passati ormai tre anni pastorali da quando insieme all’associazione OL3, abbiamo iniziato a spostarci su tutto il territorio diocesano per portare avanti questo progetto di diffusione della Dottrina sociale della Chiesa (Dsc).
Finora, a partire dalla prima esperienza a Guastalla, abbiamo toccato diversi vicariati e unità pastorali con l’intento di continuare anche nei prossimi anni questa opera di formazione. Crediamo che attraverso questo format (che si compone di solito di 5 serate) coinvolgente e vivace ma allo stesso tempo rigoroso e profondo nei contenuti trasmessi, si possa cominciare ad avere un primo assaggio del grande patrimonio di insegnamenti, per lo più inesplorati, che la Chiesa ci mette a disposizione per orientare la nostra vita nel mondo.

A seguito di diverse richieste, è emersa la necessità di continuare, dove abbiamo già gettato un primo seme, ad andare più in profondità; per questo abbiamo pensato di proporre periodicamente, per chi abbia già seguito il primo format (ma per chiunque possa essere interessato), delle giornate in cui un singolo tema viene approfondito da diverse prospettive, prevedendo anche momenti laboratoriali. Siccome uno dei pilastri fondanti attorno a cui ruota tutta la Dsc, ma in generale tutto il nostro essere cristiani, è il significato e l’importanza della persona umana, abbiamo deciso di iniziare trattando questo tema.
Mettere al centro la persona non significa solo capire il ruolo dell’antropologia cristiana nella nostra fede, ma significa essere in grado di accompagnare e farsi prossimi alle persone che la vita ci pone accanto con lo stesso sguardo e modalità di Gesù.
Invitiamo quindi tutti gli interessati alla giornata di domenica 3 giugno che si svolgerà a Nocetolo di Gattatico, presso il salone parrocchiale. Inizieremo con la santa Messa alle 9.30 e termineremo nel pomeriggio con i vespri.

Sarà anche un momento di aggregazione e condivisione, di conoscenza reciproca maggiore e di crescita nella fede.
Cercando di far sviluppare sempre più la consapevolezza dello stretto legame tra fede e vita che nell’insegnamento sociale della Chiesa trova un suo importante strumento.

Chiara Franco

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento