Corpus Domini cittadino 2018

Stampa articolo Stampa articolo

Pubblichiamo la lettera che il Vicario generale della Diocesi, monsignor Alberto Nicelli, ha indirizzato a preti e diaconi del Vicariato urbano.

Ai Presbiteri e Diaconi
di Reggio Emilia Città
Cari Fratelli,

al temine del solenne ricordo del Primo Miracolo della Madonna della Ghiara, la sera di lunedì scorso, il Vescovo Massimo ha annunciato che la processione eucaristica della celebrazione cittadina del Corpus Domini, ricorrendo quest’anno il 31 maggio, non seguirà il solito percorso per ritornare in Piazza del Duomo, ma si svolgerà dalla Cattedrale alla Basilica della Ghiara, per concludere insieme con il Magnificat, dopo la benedizione eucaristica, il mese mariano del Rosario. Un modo anche per rievocare, ad un anno, l’indimenticato pellegrinaggio di popolo per la consacrazione della Diocesi al Cuore Immacolato di Maria (13 maggio 2017) e per sottolineare la novità introdotta da Papa Francesco della memoria obbligatoria, il lunedì dopo Pentecoste, di Maria Madre della Chiesa (21 maggio 2018). Altresì ricorderemo la storica visita in Cattedrale e in Ghiara di San Giovanni Paolo II, il 6 giugno di trent’anni fa.

La celebrazione del Corpo e Sangue del Signore in Cattedrale inizierà alle ore 19; la processione con il Santissimo Sacramento si muoverà dalla Cattedrale lungo via Farini e Corso Garibaldi, per arrivare in Ghiara, dove si concluderà con la benedizione eucaristica e il canto del Magnificat. Verranno fatte conoscere quanto prima le indicazioni logistiche.

Mi premeva soprattutto comunicare questa novità per tenerne conto nella programmazione del mese di Maggio e per contribuire tutti a dare un volto unito di Chiesa, sospendendo le Messe vespertine del 31 maggio non solo in Centro Storico, ma in tutte le parrocchie e comunità religiose della Città, d’accordo con il Vicario Don Giuseppe Dossetti.
Dato che la celebrazione si concluderà per le ore 21, ritengo sia opportuno rivolgere l’invito personale alle famiglie coi bambini, ai gruppi delle Prime Comunioni di quest’anno, ai gruppi di ministranti, agli accoliti e ai ministri straordinari della Santa Comunione, ai Cori parrocchiali, ai Cori delle diverse aggregazioni laicali e delle comunità degli immigrati per cantare e pregare insieme, affinché sia davvero la festa dell’Eucaristia, “pane del cammino per il popolo di Dio”.

Ringrazio per ogni vostra attenzione e disponibilità e, a nome del Vescovo, porgo un caro saluto.

Don Alberto Nicelli

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento