Pedalando verso il Sinodo

Stampa articolo Stampa articolo

Il Centro Sportivo propone un pellegrinaggio in bici a tappe da Reggio a Roma dal 5 al 12 agosto per partecipare alla due giorni dei giovani italiani con il Papa

Da La Libertà del 18 aprile

La notizia non è più un segreto: sabato 11 e domenica 12 agosto i giovani (19-30 anni) incontreranno papa Francesco a Roma al Circo Massimo, pregheranno con lui e celebreranno l’Eucaristia. Questo incontro è stato voluto dal Papa in vista del Sinodo indetto per il prossimo mese di ottobre dal titolo “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Già in migliaia le iscrizioni da tutt’Italia e anche da Reggio si prepara a partire un nutrito gruppo di giovani. L’idea è quella che la due giorni con papa Francesco sia il culmine di un’esperienza di fede vissuta durante la settimana precedente all’incontro (ad esempio campo di servizio, pellegrinaggio, missione). In quest’ottica si inserisce la proposta del CSi di Reggio Emilia: prepararsi ad incontrare il Papa andando a Roma in bici.

Il senso che si vuole dare all’esperienza è quello di un vero e proprio pellegrinaggio nel quale lasciare a casa le comodità del proprio quotidiano e riscoprire alcuni valori come l’essenzialità, la fatica, la gioia, la preghiera. Ogni mattina ci si alzerà presto, e si pedalerà per circa 100 km; l’arrivo sarà previsto all’incirca verso metà pomeriggio; dopo una doccia ci sarà lo spazio per momenti di formazione, dialogo e preghiera, ma non solo, anche momenti di convivialità e fraternità.

La proposta è rivolta a tutti i tesserati delle società sportive affiliate al Csi, ma anche agli amici delle stesse società e agli arbitri, che abbiano un’età compresa tra i 19 e i 30 anni. Ciò che è indispensabile per partire è ovviamente l’attrezzatura necessaria per poter pedalare 100 km al giorno, ovvero: bici da corsa e abbigliamento da ciclismo comprensivo di caschetto; tale attrezzatura NON verrà fornita dall’organizzazione; oltre all’attrezzatura è necessario anche un buon allenamento che comprenda almeno 300 km effettuati prima della partenza dell’esperienza.
Il percorso è in via di definizione ma sicuramente passerà da alcuni luoghi simbolo come La Verna e Assisi.
Papa Francesco nel documento preparatorio al Sinodo ci invita a uscire dalle nostre sicurezze incontro a un futuro ignoto ma pieno di sicure realizzazioni; quest’esperienza esce sicuramente dai canoni tradizionali e ci obbliga a lasciare a casa le nostre comodità verso quel “Venite e vedrete” (Gv 1,38-39) che implica un affidamento totalmente a Lui.

Samuele Adani

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento