Il Lions Club Ludovico Ariosto per i piccoli ricoverati in ospedale

Stampa articolo Stampa articolo

Da anni il Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto”  si è fatto promotore di una pregevole e valida iniziativa: l’attivazione del libro parlato Lions che mette a disposizione gratuitamente oltre 9000 audiolibri. Dapprima l’iniziativa è stata rivolta a tutte le case di riposo del gruppo “Reggio città delle persone” e Fedisa, quindi alla Bibliohospital del Santa Maria Nuova/Core. Come naturale sviluppo del percorso, quest’anno il Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto” sta realizzando un Service a favore delle bambine e dei bambini degenti nell’Arcispedale  Santa Maria Nuova.

Si tratta degli “Audiolibri dei Bimbi”: i testi – favole, filastrocche, brevi racconti – sono stati tradotti in dieci lingue e letti da gruppi di studenti per essere messi a disposizione su apposito supporto dei piccoli pazienti, italiani e stranieri, come segno di accoglienza per i bimbi di qualunque nazionalità.

Gli studenti dei Licei cittadini Moro e Ariosto-Spallanzani, che l’anno scorso hanno registrato per i nonni delle case di riposo sei libri della collana “La locanda della memoria” si sono resi di nuovo disponibili a ripetere quest’esperienza e con grande disponibilità hanno prima tradotto e ora stanno registrando con la loro voce i brani destinati ai bambini degenti: in questo modo è alleviato il loro periodo di permanenza nel luogo di cura, ai piccoli sono assicurati momenti di serenità e anche di sollievo per i familiari che li assistono.

Il Lions Club di Albinea “Ludovico Ariosto” ha anche provveduto alla consegna alla struttura ospedaliera reggiana delle opportune strumentazioni: tablet, cuffie, strumenti per l’ascolto; il tutto è regolato da un’apposita convenzione tra il libro parlato lions, il Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto”,  Bibliohospital e “La casina dei bimbi”.

Si tratta di un’esperienza di particolare rilevanza, che consente a studentesse e studenti di fornire un validissimo e apprezzato supporto anche sotto il profilo psicologico ai piccoli ricoverati, sottolinea la prof. Maria Cristina Cocchi, presidente del Lions Club, che evidenzia nel contempo la generosità delle ragazze e dei ragazzi che dedicano tempo ed energie a realizzare gli audiolibri, registrando i testi non solo in italiano, ma anche in  dieci lingue straniere ,andando molto al di là delle nostre aspettative, perché siano accessibili ad una vasta platea di utenti.

Questa iniziativa verrà illustrata nella mattinata di sabato 14 aprile dagli stessi protagonisti nell’ambito del convegno “Lavoriamo per arrivare a tutti: immigrazione, accoglienza, salute“, promosso dalla Fondazione Guido Franzini onlus per celebrare il decennale dell’attività; all’iniziativa ha dato il proprio patrocinio anche il Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto”.

La manifestazione si terrà presso la Sala del Capitano del Popolo e vedrà l’intervento di esponenti delle istituzioni, della società civile e dell’ambito sanitario.

 

La Presidente

Maria Cristina Cocchi

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento