AIBAT dona tre televisori alla Medicina Nucleare dell’Ospedale Santa Maria Nuova

Stampa articolo Stampa articolo

Tre televisori da destinare alle sale d’attesa del Reparto di Medicina Nucleare dell’Ospedale Santa Maria Nuova sono stati donati da Aibat – Associazione italiana basedowiani e tiroidei sede di Reggio Emilia.

Ad accogliere e ringraziare le socie per la generosa donazione sono stati nella mattina di ieri il direttore del reparto Annibale Versari, il direttore f.f. dell’Endocrinologia Andrea Frasoldati e rappresentanti della direzione medica e infermieristica.

La donazione è stata voluta da Aibat per migliorare la permanenza dei pazienti in un reparto che è determinante nel percorso di cura del paziente tiroideo, rendere meno pesanti le attese e testimoniare la presenza dell’associazione in luoghi familiari.

Il momento della consegna; al centro Annibale Versari e Monica Guberti, responsabile infermieristico del dipartimento oncologico. Ai lati e alle spalle, insieme ad Andrea Frasoldati e alla équipe del reparto, le socie Aibat.

Aibat (Associazione Italiana Basedowiani e Tiroidei) è nata nel 1996 a Reggio Emilia da pazienti affetti da malattie della tiroide che hanno deciso di testimoniare il proprio percorso. Attiva da anni al Santa Maria Nuova, Aibat collabora con i reparti di Endocrinologia, Otorinolaringoiatria e Medicina Nucleare. “Lavorare per i pazienti, accompagnarli nella malattia, rispondere alle loro domande, creare un rapporto amichevole, sono da sempre le finalità della nostra Associazione” spiega Emma Bernini, presidente.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento