Una divina avventura

Stampa articolo Stampa articolo

Un ricordo di Chiara Lubich, fondatrice dei Focolari
Domenica alle 18 il Vescovo presiede la Messa in Duomo

7 dicembre 1943: Silvia Lubich, giovane ragazza di Trento, sfida il vento burrascoso e la pioggia per recarsi in chiesa a dire il suo sì a Dio e consacrarsi a Lui totalmente. Un gesto semplice e personalissimo, che, nella infinita creatività di Dio, si trasformerà in un fiume capace di “travolgere” milioni di persone in un tutto il mondo. Chiara (il nome preso da Silvia, seguace della santa d’Assisi nel Terz’Ordine Francescano) non avrebbe mai potuto immaginare che quella data sarebbe stata poi considerata il giorno di nascita del Movimento dei Focolari, un vasto movimento che da allora si sviluppa in seno alla Chiesa, facendosi strada con uno strumento semplice ma insieme straordinario: il Vangelo. Un Vangelo vissuto, parola per parola, preso alla lettera e, per questo, reso vivo e fecondo; un Vangelo che, nella vita e nell’esperienza di Chiara e di quanti l’hanno seguita, dice con forza “Unità”, sulla scia della preghiera-testamento di Gesù “Padre che tutti siano una cosa sola come io e te” (Gv, 17,21), che diventa la vera passione di Chiara e di chi seguirà il carisma che si è manifestato in lei, giustamente definito “dell’unità”.

Erano i difficili anni della guerra – ha raccontato Chiara tante volte – e lei e le sue prime compagne si rendevano conto che, mentre tutto attorno a loro crollava, c’era un ideale che non sarebbe mai crollato: Dio, quel Dio che, pagina di Vangelo dopo pagina, si manifestava sempre di più come Amore. Ed è per il forte desiderio di rispondere all’Amore con l’Amore che Chiara e le sue prime compagne iniziano a guardarsi intorno, a far proprie e curare le tante piaghe aperte dalla guerra. Ma, si sa, l’amore è per sua natura contagioso, e in pochi mesi attorno a quel piccolo gruppo di giovani si era già formata una comunità di più di 500 persone, viva e operosa nella carità.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 7 marzo

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento