Teatro e spiritualità a Sant’Ilario

Stampa articolo Stampa articolo

Teatro e spiritualità si mettono in dialogo al Piccolo Teatro in Piazza per un ciclo di incontri che ha come tema la bellezza del sentimento religioso autentico. Dopo il successo della passata edizione, Teatro L’Attesa ospita artisti, intellettuali, giornalisti, studiosi per intessere un dialogo fra religioni diverse intorno al tema del silenzio e della voce. L’anno scorso si ragionò della bellezza nei singoli percorsi di vita di esponenti delle diverse fedi, quest’anno di interiorità, di musica, di silenzio. 

Il percorso spirituale si combinerà col linguaggio artistico inteso come espressione autentica e profonda dell’uomo. Sarà un’occasione per legare al canto e alla danza il desiderio di conoscersi e di rispettarsi. 

Sabato 10 marzo siederanno allo stesso tavolo Shahrzad Houshmand, docente di Islamistica alla Università Gregoriana di Roma e Bruno Segre, avvocato e giornalista ebreo che nel 1938 patì l’umiliazione di essere estromesso dalla scuola a causa delle leggi razziali. Il ruolo di moderatore sarà svolto da Brunetto Salvarani, teologo, scrittore, conduttore della trasmissione radiofonica di Rai Radio 3 “Uomini e profeti”. L’introduzione teatrale, a cura di Teatro L’Attesa, prenderà le mosse dal canto dei 99 nomi di Dio in arabo e dalla messinscena di una “intervista impossibile” con il profeta biblico Giona.

Sabato 17 marzo, sempre alle ore 17 e sempre ad ingresso libero, si esibiranno le danzatrici della Talavidya Academy guidate da Atmananda che eseguiranno alcune danze classiche indiane in stile Kuchipudi. A seguire, il coro delle classi dell’Istituto Diocesano di musica e liturgia di Reggio Emilia con la direttrice Loredana Bigi proporrà canti della tradizione spirituale e liturgica cristiana. Le due espressioni artistiche costituiranno il tappeto musicale e coreografico sul quale si intreccerà il dialogo fra due monache delle rispettive fedi: Swamini Hamsananda Giri, vicepresidente dell’Unione Induista Italiana e Chiara Francesca Lacchini, Madre Badessa delle Clarisse di Fiera di Primiero.

– Sabato 10 marzo ore 17.00 Piccolo Teatro in Piazza – 
Silenzio dell’uomo e silenzio di Dio
Introduzione teatrale a cura di Teatro l’Attesa.
Brunetto Salvarani dialoga con Shahrzad Houshmand Zadeh (musulmana, docente di Islamistica all’Università Gregoriana di Roma) e Bruno Segre (teologo e scrittore).

– Sabato 17 marzo ore 17.00 Piccolo Teatro in Piazza – 

Voce silenzio e musica dell’interiorità

Spettacolo di danza e canto a cura delle danzatrici indiane della Talavidya Academy e del coro delle classi Istituto Diocesano di musica e liturgia di Reggio Emilia.

Conversazione con  Swamini Hamsananda Giri (vicepresidente dell’Unione Induista Italiana) e Chiara Francesca Lacchini (Madre Badessa delle Clarisse di Fiera di Primiero).

INGRESSO GRATUITO

Prevendita biglietti: Tabaccheria Spaggiari, P.za della Repubblica – Sant’Ilario d’Enza (RE)
Prenotazione telefonica: 328-6019875 

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura

Lascia un commento