A servizio della città

Stampa articolo Stampa articolo

Servi di Maria: 17 febbraio, festa dei sette Santi Fondatori

In vista della memoria liturgica (il 17 febbraio) dei sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria, pubblichiamo questo articolo pervenutoci dal convento di Reggio Emilia.

Nella storia della Chiesa c’è un unico caso di fondazione monastica da parte non di un solo fondatore, ma di un gruppo di sette amici che appartenevano alla borghesia mercantile di Firenze nel secolo XIII. Sono i sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di santa Maria, presente a Reggio dal 1313 (con l’interruzione di più di un secolo e la ripresa negli anni Venti del secolo scorso). La loro festa liturgica è il 17 febbraio e i Servi, che in città svolgono il loro ministero religioso nel santuario della Beata Vergine della Ghiara, la celebrano facendo memoria dei valori ideali che la vita dei Padri trasmette ancora sia all’Ordine sia alla società in cui esso si trova oggi a vivere.

Tra le eredità più preziose ricevute dalla loro storia secolare, i Servi conservano una cronaca, redatta in latino intorno al 1318, la cosiddetta Legenda de origine (cioè una storia delle origini meritevole di essere letta), che racconta il percorso spirituale degli iniziatori dell’Ordine, simili alle sette stelle Pleiadi il cui sorgere prelude alla primavera, tempo di rinascita e di rinnovamento. Essi infatti – come già poco prima avevano fatto san Domenico e san Francesco, i due astri mediante i quali Cristo “aveva cominciato nuovamente a illuminare la terra e riscaldarla con raggi di luce più intensa” -hanno dato vita a una “primavera spirituale” il cui tepore benefico ha alimentato la maturazione di una nuova coscienza nella città dove abitano.

Leggi tutto l’articolo di Pier Giorgio Di Domenico su La Libertà del 14 febbraio

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento