“Mani in Pasta” cambia sede: stesso impegno sociale e tante storie di vita da raccontare

Stampa articolo Stampa articolo

Nuovo traguardo per il laboratorio gastronomico artigianale, tutto al femminile, che da otto anni si impegna per offrire alle donne sole con il loro bambino la possibilità di ritrovare speranza per il futuro. Il progetto di inserimento lavorativo, che punta molto sulla qualità del prodotto, vede il sostegno della Fondazione Cattolica Assicurazioni.

Sabato 3 febbraio alle ore 11 in Via Kennedy 17/p a Reggio Emilia l’inaugurazione dei nuovi locali.

“Mani in Pasta non è solo un luogo di lavoro, ma soprattutto un progetto sociale che vede nell’ascolto, nell’accoglienza della sofferenza e nel riscatto sociale le basi per la creazione di un nuovo percorso di vita”. È con un sorriso e con un velo di emozione che Barbara Cabassi, responsabile del Laboratorio Mani in Pasta, spiega gli obiettivi di questo traguardo. “Sabato 3 febbraio sarà l’inizio di un nuovo cammino, da compiere tutti assieme, nessuno escluso. Nella nuova sede di Via Kennedy a Reggio Emilia, oltre al servizio artigianale di gastronomia e pasta fresca, offriremo uno spazio rinnovato di caffetteria e degustazione di prodotti tipici locali con pranzi veloci e gluten free. Da otto anni, infatti, grazie al prezioso lavoro delle case di accoglienza della cooperativa sociale Madre Teresa, accompagnamo con impegno le donne sole verso un’autonomia lavorativa, offrendo loro un posto di lavoro che possa essere al tempo stesso il giusto completamento di un percorso educativo e il mezzo ideale per esprimere al meglio la propria umanità e personalità. Dal 2010 ad oggi abbiamo inserito nel laboratorio 55 donne sole con bambini, seguite dai Servizi Sociali, attraverso tirocini formativi e contratti a tempo determinato e indeterminato. Le donne accolte rimangono in media tra i 6 e i 12 mesi e, grazie alla possibilità di imparare concretamente un mestiere, sviluppano un alto grado di autonomia necessario per la promozione sul territorio di un buon profilo professionale.

Inoltre, l’accessibilità degli orari e la fruibilità di apertura del laboratorio, permettono alle donne con figli a carico di poter organizzare con sistematicità il tempo familiare, garantendo anche una precisa entrata economica”. Tra i sostenitori del progetto “Mani in Pasta” vi è la Fondazione Cattolica Assicurazioni. “Siamo davvero lieti di poter accompagnare lo sviluppo del Laboratorio Mani in Pasta – spiega Adriano Tomba, segretario generale della Fondazione Cattolica Assicurazioni. “Ci siamo resi conto, già nel 2012, che qui stava nascendo qualcosa di nuovo e di grande: la presa in carico delle mamme accolte nel Centro di Aiuto alla Vita si completa in un percorso che responsabilizza, trasmette competenze, ridà dignità mediante un lavoro. È un cammino che continua a sorprenderci: le radici valoriali di chi si spende quotidianamente nella cooperativa sociale Madre Teresa hanno orientato le scelte e spinto a guardare sempre oltre, generando anno dopo anno nuove soluzioni che fanno crescere l’intera comunità. Una comunità nella quale è bello vivere”.

 

“Mani in Pasta” è un progetto di formazione al lavoro per persone in difficoltà che, attraverso la produzione e la vendita al pubblico di pasta fresca e prodotti da forno tipici della cucina emiliana, offre alle ospiti delle case di accoglienza della cooperativa sociale Madre Teresa e alle persone in situazioni di disagio sociale nuove opportunità di crescita umana e imprenditoriale. Info: http://coopmadreteresa.it/gastronomia-artigianale-mani-pasta

 

MADRE TERESA COOPERATIVA SOCIALE

Via Kennedy 17, 42124 Reggio Emilia

Cell: +39 348 4278314 Tel. 0522 272108 fax 0522 277126

alberto.sabatini@coopmadreteresa.it

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide

Lascia un commento