Giornata del Seminario

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 21 gennaio preghiera e sensibilizzazione

La decima Giornata diocesana del Seminario si celebra domenica 21 gennaio.
Si tratta di una giornata di preghiera e sensibilizzazione nella quale le comunità sono invitate a riflettere sul tema del ministero presbiterale. La comunità sta in piedi o cade nella misura in cui c’è una sana preoccupazione per la cura delle vocazioni, in particolare di quella sacerdotale. Con l’aiuto della preghiera, dell’ascolto della Parola, della celebrazione dell’Eucaristia, della testimonianza cristiana, la parrocchia è chiamata a mostrarsi ai giovani quale comunità in-vocante.
Siamo tutti chiamati ad avere a cuore la preghiera per le vocazioni affinché il Signore continui a mandare anche oggi operai nella sua messe. La comunità ha in se stessa i doni e le capacità per offrire e suscitare nella Chiesa nuove vocazioni, in particolare al ministero sacerdotale.

Oggi la comunità del Seminario è composta da 19 giovani (5 hanno iniziato il cammino nel settembre scorso) che stanno compiendo il cammino per diventare sacerdoti diocesani. Tale cammino attualmente prevede un periodo propedeutico (e/o eventuale anno di stage pastorale) oltre ai sei anni di studio teologico. Inoltre il nostro Seminario ospita un seminarista ghanese della diocesi di Kumasi e due membri della comunità missionaria “Regina Pacis” provenienti dalla Costa d’Avorio.
Ecco i loro nomi.
Alessandro, 26 anni, di Correggio, anno propedeutico; Marco, 20 anni, di San Martino in Rio, anno propedeutico; Florent, 37 anni, comunità Regina Pacis, Costa d’Avorio, 1° anno; Boniface, 22 anni, comunità Regina Pacis, Costa d’Avorio, 1° anno; Francesco, 22 anni, comunità sacerdotale Familiaris Consortio, di Albinea, 3° anno; Emanuele, 27 anni, comunità sacerdotale Familiaris Consortio, di Ospizio (Reggio Emilia), 6° anno; Marco, 36 anni, di Tressano, 6°anno; Alberto, 42 anni di Salvaterra, 5° anno; Tommaso, 24 anni, comunità sacerdotale Familiaris Consortio, di Sant’Ilario, 4°anno; Prince, 32 anni, Ghana, 6° anno; Alessandro, 23 anni di Pieve di Guastalla, 4° anno; Matteo, 30 anni, comunità sacerdotale Familiaris Consortio, di San Martino in Rio, 4° anno; Paolo, 32 anni, di Rio Saliceto, 4° anno; Sebastiano, 29 anni, di Casalgrande, 4° anno; Bernardo, 30 anni, di Taneto, 4° anno; Alessandro, 35 anni, di San Giovanni di Querciola, 3° anno; Sebastian, 22 anni, di Sassuolo, 1° anno; Alessandro, di Correggio, 36 anni, risiede a Sassuolo, unità pastorale centro; Marcello, 35 anni, di Marola, risiede in Vescovado.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 20 gennaio

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento