Il vescovo Massimo nelle missioni diocesane in India

Stampa articolo Stampa articolo

E’ iniziato mercoledì 27 dicembre dalla Casa della Carità “Mariam Sneha Bhavan” in Mamangalam (Kerala) la visita del vescovo Massimo Camisasca alle missioni diocesane in India. 

Qui è stato accolto festosamente secondo le tradizioni locali; poi si è intrattenuto con le suore e con il clero locale. Lo accompagnano nel viaggio don Stefano Tenti e don Pietro Adani.

In serata il vescovo Massimo ha presieduto la celebrazione eucaristica nella Casa della carità e ha visitato la chiesa di St. George, una chiesa siro-malabarica di recente inaugurazione, edificata vicino alla Casa.

Il 29 dicembre, dopo la Messa celebrata in prima mattinata nella chiesa parrocchiale, mons. Camisasca ha visitato la città di Kochi e la Basilica di Vallarpadam, santuario mariano nazionale del Kerala, meta di tantissimi pellegrinaggi; la chiesa è intitolato a “Nostra Signora del Riscatto”, le cui origini – sec. XVI – risalgano ai missionari portoghesi. Quindi, in serata, l’incontro con l’arcivescovo metropolita di Verapoly, Joseph Kalathiparambil. 

Sabato 30 dicembre il vescovo Camisasca ha compiuto la visita alla Casa della Carità “Marian Sneha Nivas” di Verapoly, a seguire, ritiro per le suore e celebrazione eucaristica nella Casa con la partecipazione di ausiliari. Quindi incontro con il parroco, fr. Jesudassf e visita al Convento delle suore CTC e alla tomba della fondatrice Madre Elisha morta in concetto di santita’. In serata, rientro a Mamangalam.

Domenica 31 dicembre , il vescovo accompagnato da don Pietro Adani e don Stefano Tenti ha raggiunto in aereo Calcutta; alloggiando nella casa delle suore del PIME. In serata ha partecipato alla concelebrazione eucaristica di fine anno nella parrocchia locale.

Il giorno dopo, lunedì 1 gennaio, mons. Camisasca ha visitato la Casa Madre delle Missionarie della Carità fondate da Madre Teresa di Calcutta, proclamata santa da papa Francesco nel 2016. Il Vescovo si è raccolto in preghiera sulla tomba della religiosa, premio Nobel per la pace. Ha poi proseguito visitando le istituzioni fondate da madre Teresa.

Il 2 gennaio la delegazione reggiana è in viaggio per Mumbai; a Versova, dove il 24 giugno 1980 venne aperta la prima Casa della Carità in titolata al primo mistero doloroso, il vescovo celebrerà la Santa Messa nella Casa.

g.a.rossi

Su La Libertà in uscita giovedì 11 gennaio sarà pubblicato uno Speciale sulla visita in India del vescovo Massimo

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento