In Duomo meditazione musicale su parole di don Primo Mazzolari

Stampa articolo Stampa articolo

Appuntamento il 26 dicembre alle 17 in Duomo

Da La Libertà del 23 dicembre

Sarà dedicato ad alcuni scritti di don Primo Mazzolari (1890-1959), “scomodo” parroco di Bozzolo (nel Mantovano), già cappellano militare ai tempi della prima guerra mondiale, oggi figura profetica che papa Francesco ci invita a conoscere ad approfondire, il tradizionale appuntamento di santo Stefano di Risonanze della Parola.
In occasione del Natale la voce del parroco don Primo si levava non solo nella predicazione ma anche, e con regolarità, nella forma di meditazioni scritte sulle pagine di numerosi giornali, da L’Italia di Milano a L’Eco di Bergamo, da Il Nuovo Cittadino di Genova alla rivista Adesso.

Emanuele Ferrari (scrittore e docente già presente in altre precedenti occasioni della rassegna) darà voce ad alcuni di questi scritti da lui selezionati nei quali traspare la parola ardente di Mazzolari e la sapienza della sua proposta cristiana.
Tra questi, “Presepe senza uomini”, un articolo pubblicato il 3 gennaio 1947 sulle pagine de La Vita Cattolica, che dà il titolo alla meditazione musicale.

Come consuetudine a commentare, sostenere e fare ri-suonare la parola saranno le musiche eseguite dal soprano SaraFornaciari, docente di canto presso l’Istituto diocesano di Musica e Liturgia (Idml) di Reggio Emilia e da Mariagrazia Baroni, pianista, anche lei insegnante presso la Scuola diocesana.

Carols, Inni, Laude della tradizione natalizia classica e popolare (tra gli autori ricordiamo John Rutter e Ariel Ramirez) di condurranno in un’ora di ascolto intenso ma godibile, leggero ma profondo.
Il concerto, promosso da Hospice Casa Madonna dell’Uliveto e Idml “Don Luigi Guglielmi”, avrà inizio alle 17 nella cripta della Cattedrale, a ingresso libero.

Giovanni Mareggini

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento