Evento celebrativo per i settant’anni della Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

E’ stato festeggiato nei giorni scorsi presso la Camera di Commercio il settantesimo compleanno della più antica cooperativa di intellettuali d’Europa. Una platea di  duecento persone ha accolto l’invito di Cairepro alla presentazione del libro intitolato: “Coscienza, Visione, Progetto – La Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia”.

Sono intervenuti il Presidente della Camera di Commercio Stefano Landi, il Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il Presidente della Provincia Giammaria Manghi, il Vicepresidente di Legacoop Emilia Ovest Luca Bosi e il Presidente di Unindustria Reggio Emilia Mauro Severi. Tutti hanno sottolineato come la presenza attiva di una tale realtà sia stata e sia tuttora un elemento culturale essenziale per lo sviluppo armonico del territorio e nel contempo una testimonianza viva di come sia possibile fare impresa in modo etico e intransigente, augurandosi che questo contributo di qualità, di cui c’è tanto bisogno, prosegua anche nel futuro.

Abbiamo voluto ricordare insieme alle istituzioni e gli amici prima delle festività questa importante ricorrenza, celebrandola con un libro: quella che raccontiamo è una lunga storia. – spiega Nello Tafuro, presidente di Cairepro, che ha introdotto gli interventi – Ho ringraziato istituzioni e presenti, specialmente i soci fondatori e quelli della prim’ora, dei tempi eroici dell’inizio: Franco Valli, Antonio Pastorini, Quintilio Prodi, Carlo Cattani e Ermanno Grasselli. Una società che ha fatto dell’innovazione, dell’approccio collaborativo, del confronto, il proprio modello operativo, in cui metodo e merito si fondono in un unicum”.

Immaginate quei nove ragazzi di settant’anni fa, ancora studenti, che decidono di avviare la loro professione secondo un modello innovativo, lontani dalla personalistica tradizione professionale –  dice il coautore del libro Andrea Zamboniin cui le individualità si stemperano in un processo collaborativo non autoriale, al punto tale da accettare di non comparire nominalmente nei progetti: come la chiamereste oggi se non una start-up innovativa di altri tempi?”

La presentazione si è conclusa con l’intervento di Paolo Genta, coautore del libro e past-president di Cairepro, e la proiezione di un breve filmato intitolato “Il bar delle balene”, tratto da un’intervista a Franco Valli del 2015.

Il libro, di Paolo Genta e Andrea Zamboni, edito da Quodlibet nella collana “Città e paesaggio”, sarà distribuito nelle librerie a partire dall’11 gennaio 2018.

                                                                                                                     

CAIREPRO fondata a Reggio Emilia il 28 novembre 1947 è la più antica cooperativa di intellettuali in Europa. Con 10 soci e più di cento collaboratori tra professionisti e dipendenti è attiva nei settori dell’architettura, dell’urbanistica, dell’ingegneria, del project management, dell’informatica e dell’energia.

Informazioni: Paolo Genta, celll. 335/6084741, mail paolo.genta@cairepro.it, www.cairepro.it

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni