NuovaMente Bassa, carità comunitaria

Stampa articolo Stampa articolo

Da ormai quattro anni nel territorio della bassa reggiana ha aperto le porte “NuovaMente”, progetto nato dalla Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla ed attualmente portato avanti dall’associazione di volontariato NuovaMente, sostenuta dalle varie parrocchie del territorio, tra cui spicca per vivacità l’unità pastorale di Novellara. La sede si trova a Gualtieri, nella frazione di Santa Vittoria, strada statale 63 al civico 193/B (foto).

“NuovaMente” è un segno concreto di carità ed operosità, che ha i seguenti connotati:
1) Progetti Lavoro: il progetto permette di attivare tirocini formativi retribuiti per persone in difficoltà. Con l’aiuto delle Caritas parrocchiali e dei servizi sociali si offre la possibilità di mettersi “nuovamente” in gioco attraverso il lavoro che dona fiducia e dignità alla persona.
2) Mentalità del riuso e riutilizzo: si può donare a NuovaMente mobilio, abbigliamento e ogni tipo di oggetto in buono stato ma che non serve più. Il recuperare, invece di buttare, è un’azione di grande rispetto per l’ambiente e molto educativa per giovani e meno giovani. Grazie a questo circuito virtuoso di donazione le persone bisognose segnalate dalle Caritas parrocchiali possono trovare gratuitamente ciò di cui necessitano e non potrebbero permettersi in normali negozi. Lo spazio espositivo di Santa Vittoria è inoltre accessibile a tutti e vi si possono trovare tantissimi oggetti di ogni tipo. Il ricavato delle offerte al progetto viene utilizzato per sostenere gli inserimenti lavorativi.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 16 dicembre

Clicca qui e rinnova online l’abbonamento a La Libertà

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura