Risate e flessione al Corso di Rivalta con “La vèta l’è na comedia”

Stampa articolo Stampa articolo

La XXVII Rassegna di Teatro Dialettale del Corso di Rivalta prosegue con La vèta l’è na comedia, uno spettacolo capace di fondere in modo sapiente cultura, eredità contadine, divertimento, buona musica e interpretazioni improntate alla naturalezza.

L’appuntamento è per sabato 16 dicembre, alle 21:15, quando la storica compagnia Arcobaleno di Fosdondo – frazione di Correggio – salirà sul palco di Via Sant’Ambrogio insieme alla band Tatanka Mani, alla quale è affidata la parte musicale della rappresentazione.

Autore e regista dei due atti è Tonino Tirabassi, il quale definisce la commedia brillante “la cronaca di una vita”, in cui le risate si alternano a riflessioni sui valori imprescindibili e sulle scelte importanti da affrontare ad ogni età. La vicenda muove dall’intraprendenza di una giovane giornalista che collabora con una testata locale, per la quale deve realizzare un servizio su storia, usi e costumi di un paese, inventato, ma dove il pubblico si sente subito a casa. Colta e cittadina, la redattrice cerca una fonte autorevole per scrivere un articolo di qualità, un testimone che trova in un anziano sempre pronto a punzecchiarla sul piano culturale, che le parla della propria comunità e, nel contempo, attraversa un’epoca toccando temi importanti come l’amicizia, la famiglia e il lavoro.

La valorizzazione degli affetti e dei sentimenti è un elemento fondamentale nelle pièce allestite dalla compagnia Arcobaleno, che è stata fondata nel 1992 e il cui nome simboleggia la gioia e il piacere del fare teatro, uniti al disinteresse economico e al carattere apolitico dell’attività. La vèta l’è na comedia costituisce il terzo spettacolo in abbonamento della Stagione 2017-2018 del Corso e sarà animato da Lorena Vezzani, Margherita Borghi, Paolo Catellani, Fabio Catellani, Alessandra De Matteis, Marilena Gazzini, Anna Ligabue, Matteo Marani, Lauro Spaggiari e Stefano Tarabini. La musica – completamente dal vivo – è parte integrante della rappresentazione e sarà eseguita dal gruppo reggiano Tatanka Mani, ovvero Vanni Cigarini, voce e chitarra, Silvia Codeluppi, cori, Carolina Cabassi, violino, Francesco Scilli, chitarra elettrica, Felice De Donno, basso, Patrizia Vezzelli, flauto traverso, e Sabrina Veroni, batteria.

Dopo la pausa natalizia, il cartellone rivaltese riprenderà con un’altra commedia in abbonamento: Schersèt o dit da bòun?, la nuova produzione di Antonio Guidetti, che il 13 gennaio salirà sul palco rivaltese con la formazione Artemisia Teater per presentare i due tempi dei quali è anche regista.

L’abbonamento a dieci spettacoli costa 60 Euro, il biglietto intero 8 Euro, il ridotto 5 Euro, prezzi applicati anche alle due proposte fuori abbonamento.

Informazioni e prenotazioni: 339-7117163.

 

Pubblicato in Archivio