Allerta sull’Enza: risolvere il problema idrico

Stampa articolo Stampa articolo

Coldiretti Reggio Emilia: servono interventi urgenti per risolvere il problema idrico in Val d’Enza. L’invaso potrebbe regolare anche le piene.   

Da tempo Coldiretti Reggio Emilia e le imprese agricole del territorio della Val d’Enza sostengono la necessità realizzare un invaso che possa garantire la gestione delle acque e non solo per utilizzo agricolo, anche per la sicurezza e la protezione civile al verificarsi di situazioni come quella dell’alluvione che in queste ore ha colpito le zone della “bassa reggiana” e parmense.

Per agricoltori e cittadini, che si aspettano un peggioramento nelle prossime ore, la situazione è preoccupante. Boretto e Brescello le zone più colpite, dove centinaia di ettari a seminativi e una parte a vigneto sono sommersi dall’acqua.

A Lentigione di Brescello la piazza è stata invasa da un metro d’acqua e in alcune case dove il piano terra è completamente allagato manca corrente elettrica.        

«Quando accadono esperienze di questa natura, non possiamo fare a meno di chiederci se si hanno ancora dubbi in merito alla realizzazione di un invaso che comporterebbe senz’altro maggior tutela e sicurezza – commentano i vertici della Coldiretti reggiana Vitangelo Tizzano e Assuero Zampini – ci auguriamo che gli argini tengano e che si riesca a rientrare presto alla normalità non solo per il lavoro nei campi ma anche per la vita di tutte le famiglie coinvolte.»

Coldiretti Reggio Emilia si è attivata per verificare puntualmente i danni subiti ed è a disposizione quale supporto per le aziende agricole coinvolte, allevamenti compresi, e per trovare soluzioni sia per foraggi che per la collocazione del bestiame.

  

Pubblicato in Articoli, Associazioni