Molti studenti per le “cronache oneste in riva al Po”

Stampa articolo Stampa articolo
Oltre 150 studenti degli Istituti Superiori di Reggio Emilia hanno preso parte nella giornata di venerdì 11 novembre ad una conferenza sui temi di “mafia e legalità” promossa ed organizzata dalla Consulta Provinciale Studentesca e dall’Ufficio Scolastico Provinciale.
Relatori dell’incontro-dibattito sono stati Donato Ungaro, giornalista e testimone, e Luca Ponzi, giornalista RAI, che in modo coinvolgente ed appassionato hanno riportato agli studenti presenti le “cose che nessuno vuol sentirsi dire” ovvero le vere storie di mafia accadute nelle terre emiliane negli ultimi anni e che costituiscono il filone principale del processo Aemilia in pieno svolgimento presso il Tribunale di Reggio Emilia.
 
 
L’incontro ha avuto lo scopo di raccontare, raccontare ed ancora raccontare i retroscena e gli sviluppi del Processo, con la P maiuscola, che ha riportato, in questi ultimi anni, la terra emiliana agli onori delle cronache .
Riflessioni, approfondimenti e curiosità sono stati gli elementi caratterizzanti gli interventi degli studenti che hanno dimostrato di cercare di capire e comprendere al meglio le dinamiche di un fenomeno, quello mafioso, che sta’ minando pericolosamente le fondamenta della nostra società civile .
L’augurio finale da parte dei due relatori è stato quello che i ragazzi e le ragazze presenti all’incontro possano un domani individuare e capire i fenomeni “mafiosi”  cercando al contempo  di compromettersi  in prima persona per denunciare un “sistema” che rischia di avvelenare anche il loro futuro.
 
Il  prossimo appuntamento con la Consulta Studentesca Provinciale sarà per mercoledì 06.12 presso la sala del cinema Cristallo con una conferenza sugli anni dello stragismo in Italia alla presenza del dr.Milani e della dr.ssa Tobagi, importanti testimoni di quella tragica epoca.
 
Pubblicato in Articoli, Società & Cultura