Cinema e teatro assieme

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 4 novembre

Venerdì sera al «San Prospero» c’è Pirandello

Anche quest’anno torna l’attesissimo Reggio Film Festival, che si svolge a Reggio Emilia fino al 13 novembre. Nel folto numero di appuntamenti in programma che avranno luogo in diversi spazi della città, sarà possibile partecipare alla visione di cortometraggi realizzati da videomaker provenienti davvero da tutto il mondo.
Il Festival, giunto ormai alla sua 16a edizione, porta in gara centotrentanove opere inedite che verranno votate da una giuria di esperti e dal pubblico in sala.

Per il secondo anno consecutivo il palcoscenico del Nuovo Teatro San Prospero tornerà ad ospitare spettacoli, proiezioni, incontri e letture e quest’anno con un’ancora più stretta e affiatata sinergia.
Durante gli incontri previsti nel teatro di via Guidelli a Reggio Emilia, il sipario rosso lascerà spazio alla pellicola in una fusione di linguaggi e di voci che, sebbene apparentemente diversi, rispondo tutti alla stessa missione artistica: trasformare il corpo, sia esso presente in scena in carne e ossa o avatar virtuale di celluloide, in una narrazione viva che sappia raccontare l’uomo agli uomini.

Per l’occasione Matteo Bartoli, direttore artistico del San Prospero, aprirà l’inizio degli appuntamenti cinematografici in teatro facendo gli onori di casa nel modo che più gli si addice. A inaugurare le proiezioni, infatti, venerdì 3 novembre andrà in scena “L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello, un’opera che svela e depone le infinite maschere della natura umana.

“Da parte nostra”, commenta il regista Manfredi Rutelli, “il lavoro è stato credere alle migliori intenzioni, per restituire vivacità creativa a questa divertente opera teatrale, sperando che il caso ne esalti il senso, e non squarci, viceversa, il fondale dipinto a svelarne l’artificio”.

Dalla fusione di cinema e teatro nasce allora una collaborazione intensa che riporta gli spettatori a stupirsi davanti al mistero della scena e a interrogarsi sul mistero dell’uomo, in una Reggio Emilia che ancora una volta si dimostra pronta ad accogliere le visioni e le espressioni dell’arte internazionale.

Angela Di Matteo

 

L’uomo, la bestia e la virtù
3 novembre – ore 21
Regia di Manfredi Rutelli
Con: Alessandro Waldergan, Gianni Poliziani, Giulia Canali, Matteo Bartoli, Roberta Bedogni, Angelo Cagnazzo.
Nuovo Teatro San Prospero
Via Guidelli 5 – Reggio Emilia.

Pubblicato in Archivio