A Villa De Moll appuntamento con l’opera di Giorgi

Stampa articolo Stampa articolo

Cominciano gli incontri di approfondimento organizzati nell’ambito della mostra antologica “Dipinti e sculture del ‘900 europeo” dedicata a Antonio Ruggero Giorgi (1887-1983), Émile Gilioli (1911-1977) e Carlo Santachiara (1937–2000). La mostra, allestita negli spazi di Villa De Moll-Pavarini a Reggiolo (RE) con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Reggiolo, dei Comuni di Mantova e San Benedetto Po, della Provincia di Mantova e Reggio Emilia e di Palazzo Te di Mantova, vuole raccontare gli artisti da vicino con il contributo di esperti, amici e parenti.

Il primo appuntamento dedicato ad Antonio Ruggero Giorgi, pittore e incisore italiano di fama internazionale, è fissato per mercoledì 1 novembre alle ore 17 a Villa De Moll-Pavarini. All’incontro interverranno Roberto Pedrazzoli, artista ed ex assessore alla Cultura  della Provincia di Mantova e Ivo Bernardelli, ex primo cittadino di Reggiolo e amico di Giorgi.

Domenica 3 dicembre, alla stessa ora, sarà la volta di Carlo Santachiara, fumettista, scultore e grafico che da Reggiolo si trasferì a Bologna negli anni ’50 pur rimanendo sempre legato al suo paese natale. Approfondiranno la storia artistica e la biografia dell’artista Francesco Piero Franchi e Bettina Dürr.

Domenica 7 gennaio l’appuntamento sarà dedicato allo scultore e autore di opere grafiche Émile Gilioli, figlio del reggiolese Erminio e della toscana Isolina Melosi, che nasce a Parigi il 10 giugno 1911 per divenire presto uno stimato scultore. Interverranno Franco Canova e Nadia Gilioli.

A ogni incontro seguirà un aperitivo a cura della Pro loco di Reggiolo.

La mostra è collegata anche a due eventi che si terranno a Suzzara e San Benedetto Po (MN), dove il professor Canova è stato invitato, insieme all’assessore alla Cultura del Comune di Reggiolo Franco Albinelli, a presentare il volume dedicato ai tre artisti. Entrambi i comuni del Mantovano hanno infatti un legame forte con la figura di Giorgi. A San Benedetto Po l’artista è scomparso nel 1983 donando al Comune numerose opere. A Suzzara, invece, Giorgi conobbe Zavattini, giurato del Premio Suzzara, e nel 1948 vinse il primo premio del concorso artistico.

Proprio alla Galleria del Premio Suzzara il 26 novembre, alle ore 16.30, si terrà il primo appuntamento in programma. Nel mese di dicembre (data ancora da fissare) si terrà invece l’incontro a San Benedetto Po.

 

LA MOSTRA

La mostra “Dipinti e sculture del ‘900 europeo” rimarrà aperta fino al 28 gennaio 2018 i festivi e prefestivi dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 18. Il percorso espositivo raccoglie 65 opere di Giorgi, Gilioli e Santachiara, metà delle quali dipinti e metà sculture provenienti da collezioni private, dal Museo Giorgi di Reggiolo e da Palazzo Te di Mantova. Alla mostra antologica è dedicato un volume curato dal professor Franco Canova, che presenta l’opera dei tre artisti e raccoglie i commenti dei critici.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura